Tartare di capesante

Tartare di capesante

    Provate questa tartare di capesante (o conchiglie Saint Jacques) se amate il pesce crudo e non volete limitarvi ai soliti tonno e salmone. E un piatto raffinato adatta ad una cena di festa.

    Ingredienti

    Ingredienti Tartare di capesante

    • 16 capesante o conchiglie Saint Jacques fresche
    • 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine delicato, magari quello delle olive della Riviera Ligure
    • 1/2 limone (se lo trovate di Sorrento dal gusto dolce e profumato)
    • 1 finocchio tenero
    • 1 pizzico di curry in polvere
    • sale e pepe macinato al momento q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Tartare di capesante

    Aprite o fatevi aprire dal pescivendolo le capesante e recuperate le noci, sono le parti bianche dalla forma di un baso cilindro di una certa consistenza. Lavatele ed asciugatele delicatamente. Poi tagliatele a dadini.

    Pulite il finocchio e tagliate anche lui a pezzettini.

    In una ciotola mescolate l’olio, il succo del mezzo limone e il finocchio, salate e pepate leggermente. Spolverate le capesante con il curry e poi versatevi sopra la marinata a base di finocchio. Lasciate marinare in frigorifero almeno ½ ora.

    Distribuite il composto in 4 piattini, potete anche usare le 4 migliori valve delle capesante, oppure scegliete delle ciotoline di cristallo da deporre in ciotole più grandi piene di ghiaccio tritato. In ogni caso servite questa tartare di capesante freddissima.

    Foto da www.aftouch-cuisine.com, www.buddhachannel.tv, GIeGI

    VOTA:
    4.8/5 su 2 voti