Le pettole pugliesi dolci

Le pettole pugliesi dolci

Tempo:
1 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
85 Kcal/Porz

    Le pettole pugliesi dolci sono delle frittelle fatte con un impasto a base di patate da mangiare spolverate di zucchero. La ricetta è molto semplice e queste frittelle possono essere cosparse di zucchero a velo, zucchero grezzo ma anche di nutella e altri ingredienti dolci come ad esempio la marmellata. Questa ricetta viene tipicamente preparata nel periodo natalizio, ed è perfetta da offrire ai propri ospiti.

    Ingredienti

    Ingredienti Le pettole pugliesi dolci per otto persone

    • 1 kg. di farina
    • 50 g. di lievito di birra
    • olio per friggere monoseme (girasole, o arachide o mais) q.b.
    • 500 g. di patate già lessate
    • 25 g. di sale fino
    • zucchero semolato o a velo q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare Le pettole pugliesi dolci

    ricetta pettole pugliesi

    Passate le patate al passaverdura o con lo schiacciapatate, e mettetele in una capace ciotola. Sciogliete il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida.

    Unite la farina alle patate, e poi il lievito sciolto nell’acqua.

    Spolverate con il sale, ed iniziate a lavorare, unendo mano a mano altra acqua tiepida. Dovete lavorare a lungo, fino ad ottenere una pasta omogenea e molto morbida, diciamo pure come una crema molto densa.

    Coprite la ciotola con uno strofinaccio o con la pellicola, e mettetela a lievitare in un luogo caldo. La pasta deve almeno raddoppiare di volume, quindi attenzione a dove la mettete.

    Quando la pasta sarà ben lievitata, friggete le pettole.

    Riscaldate abbondante olio per friggere (ricordate che è meglio usare un recipiente stretto dove l’olio può raggiungere una buona profondità piuttosto che una padella larga).

    Aiutandovi con due cucchiai mettete delle quantità di pasta una come una noce e friggetele.

    Fate perdere l’olio in eccesso siu carta da cucina, e mangiatele subito spolverandole con lo zucchero a velo, o intingendole in una ciotolina di zucchero semolato.

    Consiglio:

    servire accompagnate ad altri ingredienti dolci come marmellata, conserve varie o nutella.

    Foto da Raffaele Nicolussi

    VOTA:
    4.3/5 su 4 voti