Pizza americana o pizza di Chicago

Pizza americana o pizza di Chicago

Tempo:
3 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
380 Kcal/100gr

    Vi diamo la ricetta della pizza americana, detta in America pizza in teglia alta (deep dish pizza) o pizza di Chicago, visto che questo modo di fare la pizza è nato in tale città. La pizza americana è decisamente diversa da quella napoletana e incarna molto bene l’idea di cibo degli americani: tanto, ricco (di grassi e calorie) e sapori elementari e decisi. Noi l’abbiamo gustata proprio a Chicago e non è male, non è una variante della nostra pizza ma un piatto tutto diverso, adatto ad essere gustato in loco proprio dove sono nati i primi grattacieli. Questa è la versione base, ci sono altre varianti, ma le pizzerie invece di avere una lunga lista di tipi di pizze, hanno un corto elenco di ingredienti e i clienti possono decidere cosa aggiungere. Allora via libera alla ricetta dell’impasto per la pizza e alle aggiunte più comuni, ossia alle fette di pepperoni (un salame tipico americano aromatizzato da peperoncino), funghi, olive nere, peperoni piccanti, acciughe salate, ananas, gamberi, carne tritata, cipolle, broccoli, spinaci e pancetta.

    Ingredienti

    Ingredienti Pizza americana o pizza di Chicago per otto persone

    • 2,3 dl. di acqua tiepida (circa 40 gradi)
    • 460 g. di farina
    • un cucchaino di sale fino
    • 450 gi di mozzarella
    • 1 latta da mezzo chilo di pomodori pelati
    • un po’ di basilico fresco
    • 10 g. di lievito di birra
    • 40 g. di farina di mais
    • 6 cl. di olio d’oliva extra vergine
    • 450 gi di salsiccia
    • 2 spicchi di aglio pelati e tritati
    • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Pizza americana o pizza di Chicago

    pizza americana o pizza di Chicago

    Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida in una capace ciotola.

    Unitevi circa 100 g. di farina, il sale, la farina di mais, e l’olio; mescolate il tutto per con un cucchiaio di legno.

    Continuate ad unire la farina sempre mescolando l’impasto fino a quando inizierà a staccarsi dalle pareti.

    Trasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata e iniziate a lavorarlo con le mani infarinate fino a quando non sarà più appiccicoso.

    Mettete l’impasto in una ciotola unta d’olio e copritelo con la pellicola alimentare.

    Lasciatelo lievitare in un luogo caldo per 45/60 minuti, o comunque fino a quando non sarà raddoppiato di volume.

    Riprendete l’impasto, sgonfiatelo sulla spianatoia, poi stendetelo in una teglia a bordi alti con diametro di 35 cm. circa unta d’olio, facendola salire sui bordi per 5 cm. Lasciatelo lievitare per 15/20 minuti.

    Preriscaldate il forno a 260 gradi, oppure il massimo del vostro forno.

    Affettate la mozzarella sottile e lasciata perdere il liquido su un colino per una mezz’ora.

    Nel frattempo fate cuocere la salsiccia, privata del budello e tagliata o sbriciolata, fino a quando non sarà più rosa, poi scolate l’eccesso di grasso prodotto.

    Stendete la mozzarella sulla pasta. Distribuiteci sopra la salsiccia e l’aglio tritato. Ricoprite poi il tutto con i pomodori pelati scolati dal liquido di conservazione e tagliati a dadini e per ultimo il parmigiano grattugiato.

    Cuocete la pizza nel forno caldo per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 200 gradi e cuocete ancora per 25/30 minuti.

    A fine cottura sollevate la pizza con una paletta e controllate che sotto sia di un bel coloro bruno dorato. Servite subito.

    Foto di John Ong

    VOTA:
    4.2/5 su 5 voti

    Speciale Natale