Pollo alla “diavola”

    photo-full
    Sicuramente il nome di questa ricetta prende il nome da due ingredienti essenziali: il rosso del pomodoro e il piccante del peperoncino. Ottimo come secondo piatto potrebbe essere anche un piatto unico se accompagnato da un sostanzioso contorno dal sapore più "dolce" che smorza il piccante. Chi l'abbia inventato questa ricetta non si sa, ma sicuramente il piccante serviva, ai furbi osti che offrivano ai loro avventori questo piatto, per poter vedere del fresco vinello.  

    Preparazione

    lavate accuratamente il pollo eliminando le ventuali penne e il grasso in eccedenza. In una ampia padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio in un filo d'olio extravergine, aggiungete il pollo tagliato a pezzi e fatelo rosolare.

    Quando sarà bello dorato aggiungete il pomodoro, il peperoncino piccante e il sale. Fate insaporire bene per qualche minuto. Aggiungete un pò d'acqua e continuate la cottura a fuoco moderato e con il coperchio controllando sempre il liquido di cottura. Quando l'acqua si sarà rappresa e la carne si staccherà facilmente dagli ossi il pollo sarà cotto. Fatelo ancora rosolare ed insaporire per qualche altro minuto e servite in tavola caldissimo.

    Vino consigliato: rosso robusto tipo Aglianico avellinese servito a temperatura ambiente.

    Salmone in tavola

     
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA