Polpette di orzo e spinaci

Polpette di orzo e spinaci

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
235 Kcal/Porz

    La ricetta delle polpette di orzo e spinaci è un secondo piatto vegetariano, che potete pensare di preparare anche per un antipasto, magari in versione finger food, per rendere più sfizioso un pranzo con gli amici, ma essendo buone sia fredde che calde, queste deliziose polpette le potete portare anche al mare da mangiare in pausa pranzo sotto l’ombrellone, sono leggere ma nutrienti, ricche di fibre e saporite. Tra l’altro questa è una delle ricette con l’orzo che vi possiamo suggerire per imparare a conoscere questo cereale e per far mangiare le verdure anche ai bambini, che in generale amano le polpette. Vediamo come procedere, la preparazione è facile, magari fatevi aiutare dai vostri figli.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpette di orzo e spinaci per quattro persone

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Polpette di orzo e spinaci

    Innanzitutto sciacquate l’orzo in uno scolapasta sotto l’acqua corrrente per eliminare ogni possibile residuo.

    Mettete sul fornello una pentola capiente con abbondante acqua e portate ad ebollizione.

    Quando l’acqua bolle, salate e versate l’orzo nella pentola, fatelo cuocere per 25 minuti o per quanto vedete scritto sulla confezione.

    Mentre cuoce l’orzo pulite, lavate e asciugate le foglie di spinaci.

    Fatele lessare per 5 minuti in acqua non salata.

    Variante:

    le foglie di spinaci si possono usare anche crude, sarà più facile che siano meno acquose per il composto delle polpette, ma in questo caso scegliete degli spinaci molto teneri, altrimenti è meglio cuocerli.

    Mentre cuociono gli spinaci spellate, lavate e tritate la cipolla finemente.

    Raschiate la carota, lavatela e grattugiatela.

    Pulite il sedano, lavatelo e tritatelo come la cipolla.

    Scolate gli spinaci e strizzzateli bene, devono essere più asciutti possiile, con la centrfuga avrete un ottimo risultato, metteteli da parte.

    Scolate anche l’orzo e fatelo raffreddare in una ciotola capiente.

    Lavate il prezzemolo, tritatelo grossolanamente e grattugiate la scorza del limone, dopo averlo lavato.

    In una padella mettete la cipolla, il sedano e le carote con due cucchiai di olio e uno di acqua, fatele stufare due minuti e poi fatele raffreddare.

    Quindi trasferitele in un robot e riducetele in crema.

    Unite nel robot anche gli spinaci, il prezzemolo, la scorza di limone, le mandorle, aggiustate di sale e pepe e azionate ancora per formare un composto omogeneo.

    Variante:

    Nel composto potete aggiungere anche un uovo, se preferite un impasto più compatto e sostanzioso.

    Infine mettete il composto nella ciotola dove avete fatto raffreddare l’orzo, aggiungete il pangrattato, mescolate con una grosso cucchiaio per amalgare il tutto.

    Rivestite una teglia con carta da forno bagnata e strizzata o con carta di alluminio.

    Con l’impasto che avete ottenuto fate tante polpettine rotonde della dimensione di una pallina da ping pong.

    Variante:

    Potete fare anche delle polpettine schiacciate, se le volete più o meno uguali e precise usate un coppapasta.

    Riscaldate il forno a 180° e, quando è pronto, cuocete le polpette per circa 20 minuti o finché non saranno dorate, a metà cottura giratele magari delicatamente.

    Servite le polpette di orzo e spinaci ancora calde, ma non bollenti, su un letto di verdurine o di insalata.

    Varianti

    La prima variazione che potete inserire in questa ricetta è il cambio della frutta secca e delle erbe, vi suggeriamo in particolare l’abbinamento basilico e pinoli al posto delle mandorle e del prezzemolo, per delle polpette di orzo e spinaci “al pesto”.

    Se preferite una polpetta più cremosa, al posto delle verdurine e della frutta secca mettete semplicemente 100 gr di ricotta e un uovo con il pangrattato e un cucchiaio di parmigiano.

    Per una versione più sapida e golosa, unite nel composto della scamorza o della provola a dadini, per una variante non vegetariana, aggiungete del prosciutto cotto a dadini o del salmone affumicato a pezzetti.

    Come conservarle

    Le polpette di orzo e spinaci sono ottime anche fredde, potete mangiarle fino a due giorni dopo averle cucinate, ma conservatele in un contenitore a chiusura ermetica e, se le temperature sono alte, subito in frigorifero, altrimenti potete anche tenerle in luogo fresco per un giorno e poi riporle in frigo.

    Photo by Sarah / CC BY

    VOTA:
    4.5/5 su 1 voto

    Speciale Natale