Polpette di pesce dita di Nettuno

Polpette di pesce dita di Nettuno

Tempo:
30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
133 Kcal/Porz

    Le dita di Nettuno sono delle delicate polpette di pesce di strettissimo magro. Chiariamo che questo è il magro previsto dal diritto canonico, cioè nessun ingrediente originato da mammiferi od uccelli, quindi niente carne, latticini ed uova, mentre il fritto con l’olio di oliva è permesso. Questa ricetta è particolarmente indicata se avete voglia di fritto ma non del fritto globalizzato di un noto marchio.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpette di pesce dita di Nettuno per sei persone

    • 2 acciughe sotto sale
    • 300 gr di polpa di pesce bianco priva di lische e pelle
    • 1 pizzico di zafferano
    • i cuori bianchi di 4 scarole (sostituibili con cuori di lattuga) lessati e ben strizzati
    • olio per friggere (monoseme girasole o arachide o mais) q.b.
    • salsa di pomodoro q.b.
    • 50 gr di pinoli
    • 60 gr di mollica di pane
    • 2 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
    • pan grattato q.b.
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Polpette di pesce dita di Nettuno

    Mettete i pinoli in ammollo in acqua per tre ore.

    Pulite e diliscate le acciughe.

    Ammollate la mollica di pane in acqua calda, strizzatela bene e amalgamatela con due cucchiai di olio d’oliva.

    Tritate finemente le scarole assieme allo zafferano ed unitele al ripieno di pesce.

    Mescolate il tutto e controllate di sale.

    Con le mani unte di olio formate con il ripieno delle polpette lunghe ed allungate, passatele nel pangrattato e poi friggetele in abbondante olio caldo.

    Mettetele a scolare su carta da cucina.

    Servite queste dita di Nettuno accompagnate da salsa di pomodoro calda.

    Foto di Mariè

    VOTA:
    4.6/5 su 5 voti