Polpette di pesce spada

Polpette di pesce spada

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
240 Kcal/Porz

    La ricetta delle polpette di pesce spada, al forno così come cotte in padella, costituisce un’idea sfiziosa per il secondo. Possono essere accompagnate con un contorno di patate fritte, lesse o al forno, oppure con una insalata mista per portare in tavola una cenetta appagante ma che non appesantisca. Possono essere arricchite, nell’impasto, con diversi altri ingredienti, come le zucchine ad esempio, per ottenere un risultato morbido e piacevole al palato. Tra le ricette con il pesce, queste polpette mettono d’accordo un po’ tutti: servitele in occasione di un pranzo con amici e vedrete che successo. Si prestano anche ai buffet: potreste proporle come finger food, magari infilzate con degli spiedini di legno insieme a qualche pomodorino o quadrotto di formaggio fresco.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpette di pesce spada per quattro persone

    • 1/ kg di pesce spada al netto degli scarti
    • 100 gr di mollica di pane raffermo
    • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
    • prezzemolo tritato
    • sale e pepe
    • 2 uova
    • latte qb
    • 1 spicchio di aglio
    • olio extravergine di oliva qb

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Polpette di pesce spada

    Versate la mollica di pane raffermo in una ciotola.

    Copritela con il latte a fatela riposare per 10 minuti.

    Trasferite il pesce spada su un tagliere e tagliatelo a pezzi.

    Poneteli all’interno del mixer e frullate bene il tutto.

    Ottenuto un composto omogeneo trasferitelo in una ciotola ed unite la mollica di pane strizzata.

    Aggiungete anche le uova, il formaggio, lo spicchio di aglio tritato, il sale ed il pepe.

    Unite il prezzemolo fresco tritato e mescolate con un cucchiaio.

    Adesso lavorate brevemente con le mani, quindi create delle palline della grandezza di una noce.

    Versate su un piatto piano del pangrattato e fatele rotolare in modo da ricoprirle perfettamente.

    Versate in un tegame dell’olio extra vergine di oliva e fatelo scaldare.

    Unite adesso le polpette, poche per volta e ben distanziate e fatele friggere fino a completa doratura.

    Scolatele su carta assorbente da cucina per fare assorbire l’unto in eccesso.

    Trasferitele in un piatto da portata e servitele ben calde.

    Varianti

    Tra le numerose varianti di questo secondo ci sono le polpette di pesce spada alla siciliana. L’impasto di queste ultime è caratterizzato dall’aggiunta di uvetta e pinoli, per un retrogusto dolciastro che tanto piace agli estimatori di tale pietanza.

    Come anticipato sopra, all’impasto delle polpette si possono unire, di volta in volta, gli ingredienti desiderati. Un esempio è costituito dalle polpette di pesce spada e melanzane, basate su un abbinamento super collaudato che sta alla base, tra l’altro, di un primo di origine siciliana apprezzato in tutta Italia come la pasta con melanzane e pesce spada.

    Le polpette di pesce spada in agrodolce, però, rimangono un must. Anch’esse provenienti dalla cucina sicula, costituiscono uno dei fiori all’occhiello della gastronomia dell’Isola. Sono super appetitose ed una tira l’altra.

    Le polpette di pesce spada si possono realizzare senza uova: eliminatele dall’impasto sostituendole con un paio di patate lesse schiacciate: otterrete un risultato altrettanto valido ed anche più light.

    Quale vino abbinare

    Le polpette di pesce spada non possono che essere abbinate ad un vino bianco. Ottimo è uno Chardonnay siciliano dal colore giallo paglierino e dal profumo intenso e fruttato. Equilibrato nel gusto, si sposa alla perfezione con la pietanza.

    VOTA:
    4.5/5 su 4 voti