Polpette di quinoa e lenticchie

Polpette di quinoa e lenticchie

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
235 Kcal/Porz

    La ricetta delle polpette di quinoa e lenticchie è un’idea originale per un secondo piatto sfizioso, abbastanza leggero, vegetariano, anzi vegano, e senza glutine. Infatti la quinoa è un alimento di origine sudamericana che ha molte proprietà nutritive, può essere consumata anche dai celiaci e un pasto a base di quinoa sostituisce praticamente un pasto a base di carne, se poi uniamo le lenticchie aumentiamo l’apporto proteico e di fibre, con una ricetta ideale per chi ha problemi di colesterolo alto, tra l’atro controllato anche dalla presenza delle noci. Inoltre tra ricette con la quinoa è uno di quelli più appetibili anche per i bambini per far mangiare loro alimenti vegetali. La salsa che useremo come accompagnamento alle polpette è deliziosa, a base di yogurt, fresca e profumata.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpette di quinoa e lenticchie per sei persone

    • 250 g di quinoa
    • 100 gr di pangrattato senza glutine
    • 5 cucchiai di olio di oliva
    • sale e pepe q.b.
    • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • un pizzico di paprika

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Polpette di quinoa e lenticchie

    Lasciate in ammollo le lenticchie in una bacinella per 4 -5 ore.

    Sciacquate la quinoa sotto l’acqua fredda corrente in uno scolapasta con i buchi piccoli o un colino, perché è molto fine e potrebbe colare giù da uno scolapasta classico.

    Scolatele e fatele cuocere in pentola per 25-30 minuti in acqua, che salerete negli ultimi 5 minuti di cottura, o nel brodo vegetale.

    Nel frattempo, in un’altra pentola versate la quinoa e fatela cuocere in un volume d’acqua doppio rispetto al suo peso, quindi mezzo litro, per circa 13-15 minuti o fino a completo assorbimento dell’acqua, con una piccola presa di sale.

    Scolatela, se è avanzata acqua, o toglietela dalla pentola e fatela raffreddare.

    In una ciotola capiente versate le lenticchie ben scolate e la quinoa e cominciate ad amalgamare i due ingredienti aiutandovi con un cucchiaio.

    Aggiungete l’olio, 1 cucchiaino di curcuma, la cipolla tritata finemente, sale e pepe quanto basta.

    Mescolate bene il tutto e man mano aggiungete tanto pangrattato finché si sarà raggiunta una consistenza ideale per formare le polpette.

    Variante:

    Potete anche frullare un poco l'impasto per renderlo più omogeneo e pronto per comporre le vostre polpette.

    Fatelo riposare per 10-15 minuti in frigorifero e lavoratelo bene con le mani per ottenere polpette della dimensione che preferite, di solito la misura ideale è quella di palline da ping pong o poco più grandi.

    Preriscaldate il forno a 180°.

    Passatele sui gherigli di noce tritati e sparsi su una spianatoia e adagiatele su un una teglia coperta con un foglio di carta da forno.

    Fate cuocere il tutto, in forno per 20 minuti o poco più.

    Mentre cuociono le polpette, preparate la salsa allo yogurt, mettendolo in una ciotola con la menta tritata finemente, l’olio extravergine d’oliva, la paprika piccante o dolce, un pizzico di sale e mescolate con un frullatore a immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

    Mettete la salsa in frigorifero.

    Una volta pronte le polpette di quinoa e leticchie, servitele con la salsa di accompagnamento e una fresca insalata verde e dei pomodori.

    Varianti

    Se volete un piatto un po’ più goloso potete decidere di friggere le polpette di quinoa e lenticchie, aggiungete alla panatura di noci anche del pangrattato, per una doratura più uniforme.

    Inoltre potete sostituire le noci con le mandorle o con semi di sesamo e di papavero, una versione questa davvero bella da vedere, oltre che buona da mangiare.

    Un’altra variante potete ricavarla con il cambio della salsa di accompagnamento, preparate una maionese vegana, a base latte di soia, olio di mais, succo di limone e aceto di mele, davvero leggera e particolare nel gusto.

    Infine vi possiamo suggerire di prepararle con un sugo di pomodori freschi, sostituendo la curcuma nell’impasto con dello zenzero fresco, un pezzettino di un cm grattugiato andrà benissimo, per un piatto in umido insolito e saporito.

    Conservazione

    Potete mettere queste polpette in un contenitore ermetico e conservarle per due giorni, il primo anche fuori dal frigorifero, per il secondo giorno meglio invece mettercele.

    Vini consigliati

    Per quanto riguarda l’abbinamento dei vini andrà bene un rosso come il Barbera dell’Oltrepò Pavese, e come vino bianco un Gewurztraminer.

    Foto di rachell miller

    VOTA:
    4.6/5 su 4 voti