Polpette di zucca

Polpette di zucca

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
250 Kcal/Porz

    La ricetta delle polpette di zucca, semplice e a prova di bambino, si realizza molto facilmente ed in poche mosse. Fondamentale, durante la preparazione, è non eccedere con l’aggiunta del pangrattato. Non cedete alla tentazione per facilitarvi il lavoro: compromettereste la qualità delle polpette, che devono risultare croccanti fuori ma tenere dentro. Ottime come secondo vegetariano, possono essere accompagnate con un contorno di patate cotte al forno o fritte. Una volta portate in tavola spariscono nel giro di pochi minuti, tanto sono accattivanti. Tra le ricette delle polpette questa non può mancare in tavola durante le stagioni più fredde.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpette di zucca per quattro persone

    • 500 gr di zucca
    • 100 gr di parmigiano grattugiato
    • sale e pepe
    • olio extra vergine di oliva
    • 2 uova
    • 100-120 gr di pangrattato
    • rosmarino tritato

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Polpette di zucca

    Iniziate la preparazione delle polpette di zucca pulendola bene.

    Ponetela su un tagliere adatto e, con un coltello affilato, sbucciatela. Eliminate anche i semi ed i filamenti interni.

    Adesso tagliatela a pezzi delle stesse dimensioni, di circa 4 cm di lunghezza.

    Disponete la zucca sul cestello della vaporiera. Azionatela e fate cuocere il tutto per circa 20 minuti, o per il tempo necessario a farla ammorbidire. Effettuate una prova con i rebbi di una forchetta.

    Una volta cotta prelevatela dal cestello e trasferitela in un piatto.

    Schiacciatela con l’aiuto di una forchetta fino a quando diventa una purea omogenea. Fatela raffreddare.

    Adesso trasferitela in una terrina ed unite le uova, il parmigiano, il sale, il pepe ed il rosmarino. Mescolate.

    Aggiungete anche il pangrattato, ma poco alla volta, fino ad ottenere un composto sodo ma morbido.

    Regolate la consistenza aggiungendo più o meno pangrattato.

    Adesso create le polpette: prelevate dalla ciotola poco impasto per volta per ottenere delle palline della grandezza di una noce, tutte più o meno uguali.

    Ponetele, man mano, su un vassoio in maniera ordinata.

    Continuate con tale operazione fino all’esaurimento dell’impasto.

    Versate in un tegame grande abbondante olio di oliva (o di semi).

    Accendete la fiamma su un fornello medio.

    Una volta che l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura immergetevi le palline, ma poche per volta.

    Fatele friggere per circa 5 minuti, girandole almeno una volta.

    Quando avranno assunto un colore dorato uniforme, potranno essere prelevate dal tegame.

    Scolatele su un piatto capiente rivestito di carta assorbente da cucina per fare assorbire l’unto in eccesso.

    Trasferitele in un piatto da portata e servitele in tavola ben calde, ma attenzione a non scottarvi la lingua.

    Varianti

    Una variante della pietanza è costituita dalle polpette di zucca e patate. Potrete prepararle con 250 gr di zucca e 250 gr di patate. Fate cuocere entrambi gli ortaggi a vapore, quindi procedete come sopra, ma diminuite la dose del pangrattato.

    Le polpette di zucca senza uova, ovvero vegan, si ottengono omettendole (insieme al parmigiano) ed aggiungendo ancora pangrattato insieme ad una patata lessa schiacciata. Abbondate con gli aromi.

    Per un risultato più leggero preparate le polpette di zucca al forno light: diminuite la dose del formaggio ed evitate la frittura. Procedete in forno, a 180 °C, per circa 25 minuti.

    Come si conservano

    Data la frittura, le polpette di zucca andrebbero consumate in giornata, entro un paio di ore dalla cottura, per apprezzare al meglio la loro croccantezza.

    Nel caso in cui avanzino, tuttavia, è sempre possibile mangiarle nei giorni successivi: conservatele in frigo, in un contenitore ermetico, per un paio di giorni.

    Photo by Teresa Balzano / CC BY

    VOTA:
    4.8/5 su 4 voti