Polpo in umido

Polpo in umido

Tempo:
1 h e 15 min
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
280 Kcal/Porz

    La ricetta del polpo in umido permette di portare in tavola un secondo piatto di pesce semplice ma gustoso, perfetto per i sostenitori di un’alimentazione sana e variegata. Una pietanza di facile esecuzione che non richiede particolari accorgimenti se non l’assoluta freschezza della materia prima. Il polpo in umido con pomodoro che ne risulta si presta, come è ovvio dedurre, a numerose aggiunte, di ortaggi così come di verdure. Ideale da servire all’arrivo dei primi freddi, si può cuocere sia in tegame che nella pentola a pressione.

    Ingredienti

    Ingredienti Polpo in umido per sei persone

    • 1 polpo da 1 kg
    • 400 gr di pomodori pelati o di passata
    • sale e pepe
    • 100 ml di vino bianco secco
    • 1 cipolla
    • 1 spicchio di aglio
    • olio extravergine d'oliva
    • prezzemolo fresco tritato

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Polpo in umido

    Pulite il polpo: lavatelo accuratamente sotto il getto dell’acqua corrente insistendo bene.

    Adesso trasferitelo su un piano di lavoro e procedete con l’incisione della sacca. Svuotatela accuramente.

    Eliminate anche il becco e gli occhi e buttateli via.

    Trasferite il polpo su un tagliere e con l’aiuto di un coltello affilato tagliatelo a pezzi non troppo piccoli.

    Tagliate i pelati a pezzetti e teneteli da parte.

    Ponete un tegame ampio sul piano di cottura.

    Unite dell’olio extra vergine di oliva ed accendete la fiamma. Fatelo scaldare bene.

    Nel frattempo sbucciate la cipolla, eliminate lo strato superficiale e tagliatela a metà.

    Con un coltello adatto affettatela molto sottilmente, per favorire la cottura.

    Lavate il prezzemolo, eliminate i gambi più duri ed affettate anche questo.

    Una volta raggiunta la giusta temperatura dell’olio unite sia lo spicchio di aglio non sbucciato e schiacciato che la cipolla ed il prezzemolo fresco.

    Fate soffriggere bene fino a completa doratura.

    Unite i pomodori pelati affettati. Continuate la cottura per circa 5 minuti.

    A questo punto aggiungete il polpo e fatelo insaporire per un minuto.

    Unite il vino bianco ed alzate la fiamma per farlo evaporare.

    Abbassate la fiamma, ponete il coperchio e proseguite la cottura per circa 35 minuti.

    Abbiate l’accortezza di mescolare di tanto in tanto e di verificare che il pesce non si bruci.

    Una volta trascorso il tempo indicato controllate la consistenza del pesce, se cotto potrete togliere il coperchio e fare evaporare l’eventuale liquido rimasto.

    Effettuata questa operazione spegnete la fiamma e fate riposare per circa 20 minuti.

    Servitelo caldo dopo averlo trasferito in un piatto da portata accompagnandolo con delle fette di pane casereccio tostato a piacere.

    Varianti

    Il polpo in umido con patate rappresenta una delle varianti più diffuse. L’abbinamento tra il pesce e gli ortaggi in questione è, come risaputo, imbattile: per portarlo in tavola aggiungete 4 patate pelate e tagliate a pezzi delle stesse dimensioni nel tegame insieme al polpo. In tal caso, però, potrebbe rivelarsi necessario unire poca acqua calda o brodo durante la cottura.

    Per preparare il polpo in umido in bianco omettete semplicemente i pomodori sostituendoli, ma solo verso fine cottura, con olive taggiasche e qualche cappero: successo assicurato.

    Un piatto amato anche dai bambini è il polpo in umido con piselli. Volendo aggiungerli alla ricetta che trovate sopra pesatene 250 gr circa (andranno bene sia quelli freschi che surgelati), quindi buttateli in pentola insieme al polpo e proseguite come specificato.

    Un must in inverno è, infine, il polpo in umido con polenta. Potrete utilizzare sia la classica che la polenta taragna, quindi, una volta posta nei piatti da portata, non dovrete fare altro che coprirla con il polpo già cotto, pura goduria!

    Consigli

    In quanto all’aggiunta del sale, è bene effettuarla solo a fine cottura. Il pesce è di per sè particolarmente sapido e potreste correre il rischio che diventi immangiabile.

    Per quanto riguarda i tempi di cottura del pesce ricordate che questi dipendono molto dalla grandezza del polpo. Calcolate 30 minuti di base, quindi regolatevi controllando di tanto in tanto con l’aiuto di una forchetta.

    Photo by Paola Segattini / CC BY

    VOTA:
    3.1/5 su 4 voti

    Speciale Natale