Purcidduzzi (dolcetti fritti)

Purcidduzzi (dolcetti fritti)

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
258 Kcal/Porz

    Per Carnevale la cucina pugliese ci offre i purcidduzzi (o purciadduzzi) dei piccoli dolcetti fritti e ricoperti di miele. È un dolce ricco e grasso, e quindi perfetto per festeggiare il Carnevale, prima della lunga Quaresima.

    Ingredienti

    Ingredienti Purcidduzzi (dolcetti fritti) per sei persone

    • 1 kg. di farina (metà di grano dure e metà di tipo 00)
    • 1 bustina di lievito per dolci in polvere
    • cannella in polvere q.b.
    • 1 cucchiaino di sale
    • olio di semi per friggere q.b.
    • 4 cucchiai di zucchero
    • monpariglia per decorare
    • 7 g. di ammoniaca per dolci
    • 200 g. di olio d’oliva extra vergine (dal sapore delicato)
    • 1 bustina di vanillina
    • 1 litro di spremuta di arance e mandarini (conservate le bucce dei mandarini)
    • liquore all’anice q.b.
    • 1/2 kg. di miele

    Ricetta e preparazione

    Come fare i Purcidduzzi (dolcetti fritti)

    ricetta purcidduzzi

    Mescolate la farina con la cannella, la vanillina, il lievito in polvere e della buccia di mandarino tritata, e versatela in una grande ciotola.

    Spruzzate l’olio sopra alla farina, e lavorate il tutto strofinando l’impasto tra le due mani.

    Versate la spremuta sopra l’impasto.

    Scaldate 50 g. di acqua in un pentolino, spegnete il gas, e sciogliete l’ammoniaca in questa acqua calda. Versate questa soluzione sull’impasto.

    Sciogliete il sale in un altro bicchiere di acqua e versate anch’essa sull’impasto.

    Lavorate bene l’impasto fino a quando diventa compatto e morbido.

    Prendete pezzi di questa pasta, e lavorateli per ridurli a salsicciotti di circa 2 cm. di diametro.

    Tagliateli a pezzetti (un po’ come si fa per gli gnocchi).

    Friggete questi pezzetti di pasta nell’olio ben caldo, scolateli e poi lasciateli a perdere l’eccesso di olio su carta da cucina.

    Mettete in una casseruola il miele, lo zucchero, ½ bicchiere d’acqua e un po’ di liquore d’anice.

    Mescolate per amalgamare il tutto, e quando bolle gettatevi dentro i purcidduzzi.

    Versate i purcidduzzi coperti di miele su uno o più piatti da portata, e spargetevi sopra la monpariglia.

    Consiglio:

    i purcidduzzi sono molto simili agli struffoli, decorateli con canditi, confetti o gocce di cioccolato

    Potete decorare i purcidduzzi a piacere (per esempio, nella foto sono serviti all’interno di una cornucopia di pasta sfoglia).

    Foto da Kathy

    VOTA:
    4.6/5 su 4 voti