Risotto ai frutti di mare

Risotto ai frutti di mare

Tempo:
1 h e 30 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
400 Kcal/Porz

    Il risotto ai frutti di mare è un piatto classico della nostra cucina, e come sempre in questi casi ci sono mille modi diversi di prepararlo. C’è chi lo preferisce in bianco e chi con il pomodoro, e oggi vogliamo proporvi la ricetta del secondo. La foto ricetta del risotto di mare che abbiamo realizzato è quella di famiglia, che in origine era stata letta dall’Enciclopedia di cucina del Carnacina, ma noi preferiamo aprire a parte i molluschi per evitare brutte sorprese.

    Ingredienti

    Ingredienti Risotto ai frutti di mare per quattro persone

    • 1 kg di cozze
    • 300 gr di totani/calamari/seppie
    • 1/2 cipolla
    • un mazzetto di prezzemolo
    • 2 bicchieri di passata di pomodoro o di salsa di pomodoro fresco
    • olio d’oliva extra vergine q.b.
    • 1/2 kg di vongole
    • 8 gamberi
    • 3 spicchi di aglio
    • un bicchiere di vino bianco secco
    • un pezzetto di peperoncino rosso piccante
    • 4 tazzine di riso per risotti

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Risotto ai frutti di mare

    Risotto ai frutti di mare

    Per prima cosa pulite e fate aprire le cozze, poi filtrate il liquido prodotto durante la cottura e mettetelo da parte, poi sgusciate parte delle cozze lasciando intere le più grandi.

    Procedete nello stesso modo con le vongole, ma prima lasciatele in ammollo in acqua salata almeno un’oretta per farle spurgare dalla sabbia. Anche in questo caso sgusciatene una parte e conservate l’acqua di cottura.

    Sbucciate due spicchi di aglio e metteteli in un tegame con un po’ di olio d’oliva extra vergine, e fate scaldare il tutto.

    Pulite, lavate e tagliate ad anelli i totani o calamari o seppie che userete, nelle foto noi abbiamo usato 2 totani piccoli, e fateli rosolare nel tegame con l’aglio.

    Variante:

    Le quantità di frutti di mare da usare per il risotto sono indicative, potete sempre abbondare o diminuire un pochino, ma noi vi suggeriamo di farvi guidare da cosa offre il pescivendolo. Se ci sono altri tipi di molluschi bivalvi prendeteli, se ci sono dei moscardini piccoli usate quelli, e se mancano le vongole non sarà la fine del mondo.

    Quando saranno ben rosolati unite la passata di pomodoro.

    Aggiungete un pezzetto di peperoncino rosso piccante, pochissimo sale e dell’acqua calda e portate a cottura a fuoco moderato coperto.

    A fine cottura, unite i gamberi e cuocete ancora qualche minuto a secondo della loro grandezza.

    Versate nel tegame le cozze e le vongole, e mescolate in modo che si insaporiscano bene.

    Al momento di servire, tritate la mezza cipolla con uno spicchio di aglio e fate stufare dolcemente il trito con un poco di olio, aggiungendo di tanto in tanto dell’acqua calda.

    Consiglio:

    In questo modo la cipolla e l’aglio non bruciano ed evitate di usare troppo olio.

    Quando la cipolla sarà ben appassita, gettate il riso e fatelo tostare mescolando.

    Bagnate con il vino bianco (nella foto abbaiamo usato del Prosecco di Conegliano), e fatelo sfumare mescolando di tanto in tanto.

    Continuate la cottura del risotto bagnandolo con un po’ di liquido prodotto nella cottura delle cozze e delle vongole, e un po’ di acqua calda.

    A 2/3 della cottura del riso, versate il sugo di pesce nel risotto e continuate a cuocere mescolando (se lo avevate preparato in precedenza, riscaldatelo).

    Consiglio:

    Vi suggeriamo di togliere i gamberi dal sugo, soprattutto se sono grandi, per evitare di ritrovarvi zampette e altro nel risotto.

    Appena prima di spegnere il fuoco, unite il prezzemolo tritato.

    Rimettete i gamberi nel risotto.

    A piacere, unite un filo di olio crudo, mescolate e lasciate riposare qualche minuto prima di servire.

    Gustate questo delizioso risotto ai frutti di mare accompagnandolo con lo stesso vino bianco utilizzato nella preparazione.

    VOTA:
    3.7/5 su 6 voti

    Speciale Natale