Risotto alle mele e salsiccia

Risotto alle mele e salsiccia

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
3 Persone
Calorie:
480 Kcal/Porz

    Il risotto alle mele e salsiccia è la ricetta di un primo piatto gustoso, che si presenta bello e particolare nel gusto, saporito e dolce, con le mele che attenuano l’intensità della carne di maiale e la sgrassano, anche se le calorie rimangono lo stesso, ma ogni tanto vale la pena non pensare alla dieta. Sicuramente sarà una bella sorpresa per gli ospiti, che gradiranno moltissimo, annotatelo tra le vostre ricette del risotto e brindate in compagnia con del buon vino rosso, sarà un’ottima soluzione per scaldare cuore e stomaco nelle stagioni fredde.

    Ingredienti

    Ingredienti Risotto alle mele e salsiccia per tre pesone

    • Per il brodo
    • 1 cipolla media
    • 2 carote
    • 2 gambi di sedano
    • 1 patata
    • 1 mazzetto di prezzemolo
    • 1 pezzetto di stecca di cannella
    • una presa di sale grosso
    • 1 cucchiaio di olio evo
    • Per il risotto
    • 200 gr riso carnaroli
    • 1 cipolla di Tropea
    • 2 mele mature
    • 250 gr di salsiccia (o luganega)
    • 150 gr di vino bianco secco
    • 3 cucchiai di Olio evo
    • mezzo cucchiaino di cannella
    • qualche pistillo di zafferano (o una bustina)
    • 30 gr di burro
    • 30 gr di parmigiano grattugiato
    • Sale q.b.
    • Pepe q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Risotto alle mele e salsiccia

    All focus

    Per prima cosa preparate il brodo, tagliate e lavate le verdure e mettetele in una pentola di medie dimensioni, con il pezzo di stecca di cannella.

    All focus

    Aggiungete l’acqua, 1 litro circa, l’olio, una piccola presa di sale e accendete il fuoco a fiamma viva, portate a bollore

    All focus

    Nel frattempo tagliate la cipolla di Tropea a pezzettini con un coltello o una mezzaluna e mettetela in una pentola di rame a fondo spesso o in alto tegame a bordi medi.

    All focus

    Quando il brodo bolle, abbassate la fiamma e fatelo cuocere per circa 40 minuti, coperto.

    All focus

    Nel mentre fate rosolare la cipolla con l’olio, facendola imbiondire, senza bruciarla, attenzione, tenete la fiamma media.

    All focus

    Tagliate la salsiccia a tocchetti di circa due cm.

    All focus

    Unitela alla cipolla e fate insaporire e scottare da un lato.

    All focus

    Mescolate, con un cucchiaio di legno, per farla scottare uniformemente.

    All focus

    Unite anche il riso e fetelo tostare per circa un minuto.

    All focus

    Versate il vino e fate sfumare completamente, alzando la fiamma, ma prendetevi il tempo giusto, non abbiate fretta, deve evaporare tutto e bene.

    All focus

    Nel frattempo tagliate le mele a dadini.

    All focus

    Unitele a riso e salsiccia nel tegame con due o tre mestoli di brodo e mescolate.

    All focus

    Ora aggiungete anche lo zafferano.

    Variante:

    Se uate quello in bustina, potete aggiungerlo 5 minuti prima che il risotto sia pronto, è più veloce il processo di scioglimento nel brodo.

    All focus

    Aggiungete anche la cannella in polvere e mescolate con il cucchiaino per farla sciogliere nel brodo.

    All focus

    Continuate ad aggiungere brodo, come fate sempre per preparare il risotto, e portate a cottura.

    All focus

    Quando il riso sarà cotto, assaggiate prima di considerarlo tale, spegnete il fuoco e incorporate burro e parmigiano, mescolando con il cucchiaio di legno.

    All focus

    Fate mantecare per circa uno-due minuti.

    All focus

    Ora potete servire il vostro risotto alle mele e salsiccia.

    Variante con il vino rosso

    Questo risotto è perfetto anche in altra versione, usando il vino rosso al posto del bianco e senza zafferano, aggiungendo un altro mezzo cucchiaino di cannella, provatelo è davvero squisito, con un contrasto più intenso tra il sapore forte e dolce, ideale anche per una cena intima.

    Vino consigliato

    Questo risotto si abbina bene con vini rossi fermi, secchi e leggeri, in particolare con quelli prodotti in Friuli Venezia Giulia, come un Pinot Grigio o un Merlot, o anche con un Chianti dei colli senesi.

    Nella variante senza zafferano, potete usarlo anche per la cottura.

    Foto di Manuela

    VOTA:
    3.6/5 su 10 voti

    Speciale Natale