Speciale Natale

Tante ricette da condividere con amici e parenti per trascorrere le feste in allegria

Sablé alle noci

    photo-full
    Tempo:
    1 h
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    480 Kcal/100gr
    Questi biscotti di Natale alle noci sono friablissimi, infatti sablé in francese vuol dire sabbioso, ed è proprio vero che in bocca si sbriciolano come sabbia. Preparateli assieme a tanti biscotti di altri tipi, come i sablè classici, per confezionare delle scatole da regalare per Natale ad amici e parenti. Vi consigliamo di scegliere delle scatole di latta che permettono di conservare i biscotti freschi e fragranti a lungo; oppure richiedeteli in sacchetti da freezer e sigillatele ermeticamente, richiudeteli poi in sacchetti colorati e luccicanti, per doni dolci e ricchi di gioia.

    Ingredienti

    • 250 gr di farina
    • 3 gr di lievito in polvere per dolci
    • 1 tuorlo d’uovo
    • 75 gr di zucchero
    • 150 gr di burro
    • 75 gr di gherigli di noci tritati, più altri interi per decorare
    • 1 cucchiaio di cacao in polvere amaro (opzionale)
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    sablè alle noci 1

    1. Versate in una ciotola la farina, il lievito in polvere, lo zucchero, il tuorlo d’uovo, il burro e le noci tritate, ed il cacao se lo usate.
    2. Lavorate per ottenere una pasta omogenea (ma non esagerate).
    3. Date alla pasta la forma di un cilindro di circa 4 cm. di diametro, e mettete due ore in frigorifero.
    4. Tagliate i cilindri a fette, deponeteci sopra mezzo gheriglio di noce e disponeteli su una placca imburrata ed infarinata, oppure ricoperta da carta forno; fate raffreddare di nuovo in frigorifero.
    5. Cuocete in forno a 180 gradi per circa 20 minuti (ma attenzione non devono colorire troppo).
    6. Lasciateli raffreddare e poi conservateli in scatole a chiusura ermetica.
    7. Consigli:

      Se volete ottenere delle forme decorative per i sablè alle noci, fate raffreddare la pasta, stendetela, ritagliate i biscotti con i tagliapasta, metteteli di nuovo in frigorifero, e poi cuoceteli. Questo ultimo procedimento è più difficile.

     
    Foto di cappatissier