Curry verde tailandese

    photo-full
    La parola curry significa in generale miscela di spezie e di ingredienti aromatici da usare poi nel corso della cottura dei cibi, quindi non è una spezia specifica, ma neanche una unica miscela. Nella cucina indiana la miscela di spezie che forma il curry contiene la curcuma e quindi è di colore giallastro, nella cucina tailandese invece si usano un curry rosso in forma di pasta, che potete trovare nei negozi, ed un curry verde, che invece viene preparato con spezie ed erbe come spiegato in questa ricetta.

    Ingredienti

    • 1/2 cucchiaino di semi di cumino
    • 1/2 cucchiaino i semi di coriandolo
    • 1 seme di anice stellato
    • 1/2 cucchiaino di pepe bianco in grani
    • 1 cucchiaino di sale fino
    • 3 grossi spicchi di aglio
    • 4 steli di lemon grass o erba limone (riprodotta nella foto principale)
    • 2 cucchiai di galanga tritata
    • 1 cucchiaio di radice di coriandolo fresco tritata
    • 8 scalogni asiatici (o scalogni normali)
    • 1 peperoncino verde piccolo
    • 6 peperoncini verdi
    • 15 g. di foglie di coriandolo fresche
    • olio di semi (girasole o arachide o mais) q.b.
    Ricettari correlati Scritto da GIeGI

    Preparazione

    Tostate per 3 minuti in una padella antiaderente senza aggiungere alcun condimento i semi di cumino, di anice stellato, di coriandolo ed i grani di pepe.
    Versate poi le spezie in robot da cucina assieme a tutti gli altri ingredienti eccetto l’olio. Frullate il tutto per formare una pasta omogenea, di tanto in tanto fermate e raccogliete l’impasto dai bordi del vaso del robot con una spatola.
    Mettete la pasta in un barattolo e ricoprite con olio e conservate al fresco.

    Il curry verde dura qualche settimana in frigorifero ben ricoperto di olio, e potete anche surgelarlo.