Sformato di patate e funghi

Sformato patate e funghi

  • Difficoltà Difficoltà:

  • Tempo Tempo:

    1 h 

  • Persone Persone:

    4

  • Calorie Calorie:

    350  kcal/Porz.

Lo sformato di patate e funghi è un piatto autunnale perfetto da utilizzare come unica pietanza da servire a pranzo. La ricetta che vi proponiamo è di origini calabresi; vi mostreremo un modo semplice e buonissimo per abbinare insieme due ingredienti della terra come le patate e i funghi. Ideale da abbinare a questo piatto un buon vino calabrese come un Cirò Rosso dal sapore asciutto, corposo e caldo.

Ingredienti

  • mezzo kg di patate
  • 1 kg di funghi porcini
  • 70 gr pan grattato q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • 50 gr parmigiano
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

  1. Iniziate a preparare le patate, lavatele molto bene sotto l’acqua corrente, pelatele e tagliatele a fette non troppo spesse. Pulite con uno strofinaccio umido i porcini e tagliate i più grossi a fette non eccessivamente sottili. Il nostro suggerimento è di utilizzare i porcini perché, utilizzando altre qualità come ad esempio i rossiti, è necessario bollirli allungando così di molto i tempi di preparazione.

  2. Versate in una teglia, possibilmente rettangolare, un po’ d’olio e successivamente disponete un primo strato di patate; è importante in questa fase creare uno strato omogeneo senza vuoti e condire tutto con un po’ di sale e pepe. Create ora il secondo strato utilizzando i funghi, vi suggeriamo di abbondare in modo tale da bilanciare la presenza dei funghi con quella delle patate che altrimenti risulterebbero in eccesso. Procedete anche in questo caso a condire con sale e pepe.

  3. Dopo aver disposto i funghi, create un ultimo strato di patate, preoccupandovi di farlo risultare molto ricco. E’ possibile creare più strati alternati tra patate e funghi, dipende tutto dalla quantità di ingredienti che avete a disposizione e dal vostro gusto personale.

  4. Versate in un piatto il pan grattato, unitelo al prezzemolo, al pepe nero e al parmigiano; successivamente cospargete il composto sulle patate in superficie e aiutandovi con un cucchiaio, uniformate il tutto coprendo ogni spazio. Aiutandovi con le mani, gettate sulla teglia un po’ acqua, senza esagerare, sarà utile per la cottura delle patate. Infornate tutto per 45 minuti a 180° in forno preriscaldato.

Sformato di patate e carciofi

Lo sformato di patate e carciofi è un’ottima alternativa alla prima ricetta che vi abbiamo proposto perché i carciofi tendono a legare molto bene con le patate formando, durante la cottura, una specie di cremina molto deliziosa. Il procedimento da seguire è simile al precedente, è necessario però tener conto della preparazione dei carciofi, leggermente più complessa rispetto a quella dei funghi. Pulite i carciofi eliminando le foglie più esterne più dure, togliendo anche il gambo e lasciando solo il cuore, più morbido e saporito. Tagliate i carciofi a fette non troppo sottili e poneteli nell’acqua acidulata con il limone per qualche minuto. Questo passaggio è necessario per non farli annerire. Iniziate ora a comporre il vostro sformato procedendo a creare strati alterni di patate e di carciofi; dopo aver ricoperto la superficie dell’ultimo strato con il pan grattato, infornate tutto per 45 minuti a 180°. Ottimo abbinamento per questo piatto, è un vino bianco calabrese dal sapore fresco come ad esempio il Cirò Bianco D.O.C.

Foto di Daniele

Mer 13/11/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici