Spaghetti alla puttanesca

    photo-full
    Tempo:
    50 min
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    6 Persone
    Calorie:
    400 Kcal/Porz
    Gli spaghetti alla puttanesca sono un piatto tipico della tradizione partenopea: da dove sia derivato il nome di questa gustosa ricetta non si sa con sicurezza ma comunque la sua origine rievoca il mestiere più antico del mondo. Facile da realizzare è un ottimo primo piatto adatto anche per una cenetta improvvisata. Il suo gusto è abbastanza forte grazie alla presenza di molti ingredienti a dir poco stuzzicanti come i capperi, le acciughe e le olive nere.

    Ingredienti

    • 500 gr di pomodori pelati o freschi
    • aglio q.b.
    • olio extravergine d'oliva q.b.
    • origano q.b.
    • pepe q.b.
    • peperoncino forte q.b.
    • 50 gr di capperi
    • 100 gr di olive nere di Gaeta
    • 4 acciughe dissalate
    • prezzemolo q.b.
    • sale q.b.
    • 600 gr di spaghetti o vermicelli
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    puttanesca

    1. Per iniziare procedete con il lavaggio dei pomodori sotto l'acqua corrente, incideteli e sbollentateli in acqua per circa un minuto.
    2. Varianti:

      Potete sostituire i pomodori freschi con pomodori pelati o passata di pomodoro nella stessa quantità.

    3. Successivamente procedete togliendo la pelle e i semi dei pomodori e tagliandoli a cubetti.
    4. Contemporaneamente passate sotto l'acqua corrente anche capperi e acciughe, asciugateli bene e poi spinate e tagliate le acciughe a pezzetti.
    5. In un'ampia padella fate imbiondire l'aglio ed unite i capperi, le olive snocciolate e i pomodori tagliati a pezzi, l'origano e il peperoncino privo di semi.
    6. Quando il sugo sarà quasi cotto aggiungete il prezzemolo tritato e le acciughe precedentemente lavorate, fate ancora insaporire e aggiustate di sale se necessario.
    7. Servite caldo in tavola.

     

    Origini della pasta alla puttanesca

    Si dice che il nome spaghetti alla puttanesca sia stato coniato dal proprietario di una casa di appuntamenti nel quartiere Spagnolo di Napoli agli inizi del Secolo, per rifocillare i suoi ospiti. Altri invece sostengono che siano nati in riferimento agli indumenti intimi delle ragazze della casa che per attirare i clienti indossavano vestaglie e lingerie con i colori della salsa del piatto: il rosso del pomodoro, il verde del prezzemolo, il viola delle olive, il grigio delle acciughe.
     

    Varianti

    Gli spaghetti alla puttanesca si possono cucinare senza le acciughe, e in alcuni ristoranti il piatto viene chiamato più elegantemente spaghetti olive e capperi. Altre versioni prevedono l'uso di tonno al posto delle acciughe invece quella americanizzata della pasta alla puttanesca prevede l'uso di cipolla, assente nelle tradizionali versioni italiane.
     

    Valori nutrizionali

    Gli spaghetti alla puttanesca rientrano perfettamente nella dieta mediterranea. Le calorie sono fornite dai carboidrati e l'apporto di proteine è marginale, dal momento che la verdura presente è solo il pomodoro. Non sono adatti a chi soffre di celiachia per la presenza di glutine. Se le dosi sono moderate, gli spaghetti alla puttanesca si posso inserire in qualunque tipo di regime alimentare.

     

    Foto di David Morgan-Mar

    Speciale Natale

    VEDI ANCHE
    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA