Spaghetti alla chitarra all’uovo con ricotta, salsiccia e zafferano

Spaghetti alla chitarra all’uovo con ricotta, salsiccia e zafferano

Tempo:
30 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
578 Kcal/Porz

    Una ricetta decisamente corposa, un vero piatto unico che vi farà fare bella figura con gli ospiti e ha bassissime probabilità di trovare qualcuno a cui non piaccia.

    E’ una ricetta che parla molto dell’Abruzzo infatti c’è la chitarra all’uovo, la ricotta di pecora e lo zafferano di Navelli.

    La chitarra è un formato di pasta tipico dell’Abbruzzo ed un tempo la “carratora” l’attrezzo per farla, era un probabile pezzo del “corredo culinario” di una brava donna di casa.

    La ricotta di pecora è un’omaggio alla transumanza, le migrazioni stagionali del bestiame dai pascoli di pianura a quelli delle regioni montuose e viceversa.

    La salsiccia è un altro protagonista degli insaccati abruzzesi.

    Ingredienti

    Ingredienti Spaghetti alla chitarra all’uovo con ricotta, salsiccia e zafferano per quattro persone

    • 280 gr di pasta chitarra all'uovo secca (o spaghetti)
    • 250 gr di ricotta di pecora
    • 3 salsicce fresche spellate
    • 1 bustina di zafferano (oppure gli stami di Navelli)

    Ricetta e preparazione

    Come fare gli Spaghetti alla chitarra all’uovo con ricotta, salsiccia e zafferano

    Portate ad ebbolizione l’acqua per la pasta e quando sta per bollire mettete a rosolare in una padella grande o in un wok le salsicce.

    Schiacciatele per farle sbriciolare con il cucchiaio di legno.

    Le salsicce non devono rinsecchirsi, ma solo trasudare il loro grasso ed diventare rosa a quel punto unite la ricotta ed amalgamatela bene.

    Mettete a cuocere la pasta.

    Versate sopra al condimento la bustina di zafferano, unite un mestolo di acqua della pasta e mescolate finchè non sarà tutto di un colore omogeneo.

    Scolate la pasta al dente e conservare una tazza di acqua di cottura.

    Fate insaporire nella padella la pasta aggiungendo l’acqua messa da parte se vedete asciugarsi il tutto: deve rimanere cremosa.

    Impiattate e servite.

    Foto di Jessica Spengler

    VOTA:
    4.6/5 su 4 voti