Spaghettoni alle vongole risottati

Spaghettoni alle vongole risottati

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
450 Kcal/Porz

    Questa foto ricetta presenta gli spaghettoni alle vongole risottati, preparati con la “risottatura”, la speciale tecnica di cottura che assomiglia molto a quella del risotto. Il risultato è che la pasta non viene bollita nell’acqua ma cuoce senza lessarsi in un brodo aromatico risultando alla fine molto gustosa e perfettamente integrata con il condimento.

    Ingredienti

    Ingredienti Spaghettoni alle vongole risottati per quattro persone

    • 500 gr di spaghettoni a lunga essiccazione
    • 3 cucchiai di trito di aglio e prezzemolo
    • olio d’oliva extra vergine q.b.
    • 2 retine di vongole
    • verdure e aromi per il brodo (prezzemolo, cipolla, aglio, pomodoro, foglia di alloro, grani di pepe nero, e scarti di pesce o frutti di mare)
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare gli Spaghettoni alle vongole risottati

    Mettete in ammollo le vongole in acqua e sale per un paio d’ore, cambiando l’acqua una volta (salando l’acqua anche la seconda volta), per far perdere la sabbia alle vongole medesime.

    Fate aprire le vongole in un tegame coperto senza aggiungere alcun condimento. Sgusciate le vongole e mettetele da parte (fate attenzione a quelle non aperte, non tentate di aprirle sopra il tegame, a volte sono gusci senza animale completamente piene di sabbia).

    Filtrate il liquido prodotto durante la cottura delle vongole, ed unitelo alle vongole sgusciate.

    Tenete da parte i gusci delle vongole.

    Preparate del brodo usando le verdure e aromi scelti, ed i gusci delle vongole, e niente sale.

    Noi abbiamo aggiunto anche dei gusci di cozze, avendoli a disposizione. Fate bollire, un’oretta, poi filtrate bene il tutto.

    Per cuocere la pasta dovete avere un padellone in cui gli spaghettoni stiano perfettamente piani, e in mancanza accorciarli, oppure romperli a metà. Portate a bollore il brodo e tenetelo sul fuoco sempre in ebollizione; quindi mettete la padella sul fuoco con la pasta dentro senza aggiungere altro, e tenetela sul fuoco mescolando fino a quando la pasta sarà ben calda, ma attenzione non dovete tostarla deve essere solo ben calda.

    Versate di colpo un mestolo o più di brodo bollente sulla pasta calda nella padella ed iniziate a mescolare; il brodo appena toccherà la padella dovrebbe iniziare subito a bollire con enfasi (la quantità di brodo è quella che ricopre per ¾ la pasta). A questo punto continuate la cottura unendo del brodo bollente poco alla volta e usate il liquido prodotto dalle vongole in cottura per salare.

    Verso la fine della cottura della pasta unitevi le vongole (il tempo di cottura della pasta risottata è lo stesso di quella lessata).

    Unite anche il trito di prezzemolo ed aglio.

    Quando la pasta sarà cotta, toglietela dal fuoco, conditela con dell’olio d’oliva e aggiustate di sale, e lasciatela riposare un minuto.

    Servitela e gustatela subito.

    FOTO DI GIeGI

    VOTA:
    4.2/5 su 3 voti