Tagliatelle fritte di Carnevale

    photo-full
    Tempo:
    40 min
    Difficoltà:
    Media
    Porzioni:
    6 Persone
    Calorie:
    460 Kcal/100gr
    Avete mai provato le tagliatelle fritte di Carnevale? Sono uno dei tanti golosi e non proprio leggeri dolci di Carnevale. Le tagliatelle fritte possono essere dolci, ma si friggono anche quelle salate, proprio le stesse fatte con uova farina e sale, quelle che di solito si condiscono con il ragù. Le tagliatelle fritte salate sono un delizioso snack da servire con l'aperitivo in ogni occasione e da proporre accompagnate da salsine varie. Qui trovate la ricetta per le tagliatelle fritte dolci e per le tagliatelle fritte salate.

    Ingredienti

      Per le frittelle dolci
    • 350 gr di farina, più quella per la spianatoia
    • 1 uovo intero ed un rosso
    • 50 gr di burro
    • buccia grattugiata di mezzo limone da agricoltura biologica o almeno non trattato
    • 2 cucchiai di latte
    • 1 cucchiaio di grappa o altro super alcolico
    • 1 pizzico di sale
    • olio di arachide o strutto per friggere q.b.
    • zucchero a velo q.b.
    • Per le frittelle salate
    • 4 uova fresche
    • 400 gr farina di grano tenero
    • sale q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Tagliatelle fritte di Carnevale

      Per le tagliatelle dolci

    1. Come per le tagliatelle normali si deve per prima cosa fare la pasta.
    2. Fate la fontana con la farina sulla spianatoia.
    3. Fondete il burro, poi lasciatelo intiepidire, unitevi il latte, lo zucchero, il sale, mescolate per amalgamare il tutto.
    4. Versate il miscuglio nell’incavo della fontana.
    5. Unite l’uovo intero e il rosso, il liquore e la buccia di limone.
    6. Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta elastica ed omogenea.
    7. Fasciatela con la pellicola alimentare e fatela riposare almeno mezzora.
    8. Stendete la pasta usando a scelta la Nonna Papera o il matterello per ottenere delle sfoglie non troppo sottili.
    9. Ricavate le tagliatelle, e fatele asciugare dopo aver formato dei piccoli nidi.
    10. Fate scaldare abbondante olio di arachide o strutto.
    11. Passate le tagliatelle su un setaccio per eliminare l'eccesso di farina, poi friggetele poche alla volta, fino a che diventeranno dorate e croccanti.
    12. Scolatele, fate perdere l’eccesso di unto su carta da cucina e spolveratele con abbondante zucchero a velo.

     
    Per le tagliatelle salate

    1. In questo caso si parte dalla classica pasta fresca all'uovo salata: setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, poi formate un incavo nel centro e rompetevi, una alla volta, le uova che avrete tenuto a temperatura ambiente, aggiungendo anche un pizzico di sale.
    2. Mescolate le uova con una forchetta o con un cucchiaio prendendo man mano la farina dai bordi, e lavorate poi con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno.
    3. Continuate ad impastare fino a quando l'impasto non risulterà liscio e compatto.
    4. Consiglio:

      Nel caso l’impasto non dovesse raccogliere completamente la farina o risultasse leggermente duro, aggiungete uno o due cucchiai di acqua tiepida.

    5. Fate riposare la pasta per circa 30 minuti.
    6. Stendetela non eccessivamente sottile con la Nonna Papera o con il mattarello, e ritagliate delle tagliatelle abbastanza larghe.
    7. A scelta arrotolatele a formare dei piccoli nidi, oppure lasciatele sciolte.
    8. Passatele su un setaccio per eliminare ogni eccesso di farina.
    9. Friggetele in abbondante olio di arachidi o strutto ben caldo.
    10. Scolatele, mettetele a perdere l'eccesso d'olio su carta da cucina.
    11. Spolveratele con il sale e servitele subito ancora calde.
    12. Variante:

      Le frittelle salate possono essere accompagnate con salsa di pomodoro o ketchup, o condite con ragù di carne e parmigiano grattugiato.

     
    Foto di fugzu

    Ricette senza...

    Speciale Natale

    VEDI ANCHE
    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA