Un classico della pasticceria internazionale, il tartufo di cioccolato prende il nome dal prezioso ed aromatico tubero, di cui ricorda la forma rotondeggiante ed irregolare.
Preziosa è anche la combinazione degli ingredienti che compongono questi deliziosi cioccolatini: una crema di cioccolato morbida e fondente, spesso aromatizzata con liquori di vario tipo, caffè, frutta secca o spezie, avvolta da un guscio croccante di cioccolato fuso e passata nel cacao amaro.
Una gioia per il palato, della dimensione di un boccone.

Ingredienti dei tartufi di cioccolato (dosi per circa 15 tartufi):

  • cioccolato fondente, 100 gr
  • panna, 7 cl
  • un cucchiaio di zucchero a velo
  • una noce di burro
  • cacao amaro, q.b.
  • Spezzetta il cioccolato in un pentolino, aggiungi il burro e la panna e fai fondere su fuoco bassissimo, mescolando continuamente con un cucchiaio.
    Quando il miscuglio è diventato liscio e perfettamente omogeneo togli dal fuoco e continua a mescolare per un paio di minuti per farlo raffreddare.
    Unisci lo zucchero a velo e mescola bene. Se non hai a disposizione lo zucchero a velo già pronto, puoi macinare un poco di zucchero normale nel tritatutto per qualche secondo.
    Copri il pentolino e riponilo in frigo fino a quando la crema si sarà consolidata, ma sarà ancora morbida e lavorabile.

    Spargi il cacao amaro su un piatto. Preleva con un cucchiaino piccole quantità di crema e rotolale nel cacao con la punta delle dita, premendole leggermente, in modo da far loro assumere una forma irregolare.
    Per una presentazione più elegante, disponi i tartufi dentro a pirottini di carta. Conservali in frigo fino a poco prima di servirli.

    Le varianti della ricetta base sono infinite: l’impasto può essere arricchito con rum, grappa o altri liquori, caffé solubile, spezie come vaniglia e cannella; i tartufi possono essere riempiti o decorati con uvetta, pinoli, mandorle, noci o nocciole tritate, amarene; il cacao amaro può essere mescolato ad un pizzico di cannella o sostituito con farina di cocco.
    Inoltre, si possono passare le palline nel cioccolato fuso, prima di rotolarle nel cacao, così da creare un guscio croccante che contrasta piacevolmente con la morbidezza dell’interno.

    Foto di Patrizia Ferraglioni

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA