Tiella di polpo

Tiella di polpo

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
390 Kcal/Porz

    Vi proponiamo la ricetta per la tiella di polpo, cioè una gustosa pietanza a base di polpo, patate, pomodori e altro cotto in forno una teglia possibilmente di terracotta (la tiella), ma si può fare anche con una comune pirofila di porcellana o di vetro. Provate questa ricetta con un bel polpo abbastanza grande preso freschissimo dia pescatori, ma in mancanza va bene anche uno surgelato. In questo caso prima di cucinarlo lasciatelo scongelare completamente in frigorifero. Se vi sarà piaciuto questo piatto provate anche la tiella di riso, patate e cozze.

    Ingredienti

    Ingredienti Tiella di polpo per sei persone

    • 1 polpo di circa 1 kg.
    • 1 o 2 spicchi di aglio
    • un po’ di basilico fresco e di prezzemolo
    • formaggio grattugiato, pecorino o parmigiano, q.b.
    • olio d’oliva extra vergine dal gusto deciso q.b.
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Tiella di polpo

    Pulite il polpo e tagliatelo a pezzetti.

    Pulite i pomodori e tagliateli a cubetti, metteteli in una ciotola e unitevi la cipolla tritata assieme all’aglio, al basilico, al prezzemolo e al peperoncino, mescolate e salate leggermente.

    Pelate le patate e tagliatele a fette tenendole in acqua.

    Prendete la “tiella”, versate sul fondo un po’ di olio d’oliva extra vergine, distribuitevi sopra uno strato di patate, un po’ di pomodoro, un po’ di polpo, un po’ di formaggio grattugiato e di pangrattato.

    Continuate in questo modo fino ad esaurire gli ingredienti, cercando di terminare con uno strato di patate, formaggio e pan grattato.

    Bagnate con abbondante olio e mezzo bicchiere di acqua.

    Cuocete in forno caldo dopo aver coperto la tiella con un foglio di stagnola.

    Controllate la cottura di tanto in tanto e proseguite fino a quando le patate saranno morbide provandole con una forchetta, unendo dell’acqua calda se serve.

    Togliete la stagnola e lasciate cuocere ancora un po’ fino a quando non si sarà formata una bella crosticina.

    Foto di Dale Cruse

    VOTA:
    4.5/5 su 3 voti