Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
360 Kcal/100gr

    Tutti conoscono il tiramisù classico, ma oggi vi proponiamo una variante fresca e sfiziosa, la ricetta del tiramisù alla frutta, ci sono tante versioni specifiche da preparare, questa è quella generica, con tanti frutti diversi, quelli che preferite, magari sceglieteli in base alla stagionalità. Sicuramente le versioni estive sono quelle più classiche, come il tiramisù alle pesche, perché servito ben freddo, è il dessert perfetto per una cena nella calda stagione, ma potete sbizzarrirvi anche per il resto dell’anno, viisto che il tiramisù è una delle ricette dolci più amate e realizzate dagli italiani, per esempio preparando un buon tiramisù con zucca e arance per un autunno più dolce.

    Ingredienti

    Ingredienti Tiramisù alla frutta per quattro persone

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Tiramisù alla frutta

    Per questa ricetta del tiramisù alla frutta non dovete fare il caffè ma scegliere un buon succo di arancia o delle arancie bionde e spremerle per ottenere i due bicchieri che vi abbiamo indicato.

    Consiglio:

    Noi vi consigliamo di grattugiare anche la scorza di un'arancia da aggiungere al succo per la farcia del tiramisù.

    Ma dunque iniziate ora a preparare la crema, innanzitutto lavando bene le uova prima di aprirle per separare i tuorli dagli albumi.

    Prendete due ciotole e con le vostre mani con il vecchio metodo, passate ogni tuorlo tra metà e l’altra del guscio aperto in due, fino a lasciar cadere tutto l’albume in una ciotola, e il tuorlo nell’altra.

    Variante:

    Se disponete di un separauova, in plastica o in metallo, il lavoro sarà più semplice.

    Lavorate a lungo con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una crema soffice.

    Aggiungete il mascarpone e continuate a lavorare fino ad amalgamarlo alla perfezione, la crema ottenuta dovrà avere una consistenza densa, liscia e omogenea.

    Ora montate gli albumi a neve ferma con la frusta, ma prima pulitela.

    Incorporateli alla crema di mascarpone con una spatola, stando attenti a non smontarli, quindi delicatamente.

    Mettete da parte la crema e nel frattempo lavate, pulite la frutta (a scelta tra pesche, pesche noci, fragole, frutti di bosco, prugne, albicocche, uva etc.) e tagliate a pezzi quella più grande, lasciando interi i frutti più piccoli, come per esempio i mirtilli.

    Tenete da parte un po’ di frutta per decorare il vostro tiramisù, mettendola in frigo in una bacinella, coperta con pellicola o alluminio.

    Prendete una capace teglia rettandolare, possibilmente di vetro o di cristallo, e deponetevi uno strato di savoiardi inzuppati nel succo d’arancia.

    Variante:

    La teglia rettangolare rende più facile la composizione del tiramisù, ma se ne scegliete una ovale o rotonda andrà bene lo stesso, o potete anche realizzare dei piccoli tiramisù in coppete di vetro per gelato.

    Ora adagiatevi sopra dei pezzi di frutta e uno strato di crema di mascarpone.

    Variante:

    In alternativa potete mescolare la frutta nella crema al mascarpone e versare direttamente il tutto sui biscotti inzuppati.

    Ripetete l’operazione per un secondo o anche terzo strato di savoiardi, frutta e crema, comunque fino a terminare gli ingredienti.

    Spolverizzate in superficie con zucchero a velo o cannella.

    Consiglio:

    Se avete usato le arance fresche per il vostro succo, taglaite la scorza che non avete messo grattugiata nella crema, a listarelle fini e decorate il tiramisù in superficie sopra lo zucchero o la cannella.

    Conservate in frigorifero il tiramisù alla frutta per almeno 3 ore.

    Passato il tempo necessario per raffreddarlo bene, tiratelo fuori dal frigo e guarnite con la frutta rimasta e servite.

    Consiglio:

    Se gradite, date ancora una spolverata di zucchero a velo o aggiungete della frutta secca o qualche fogliolina di menta

    Altre varianti alla frutta

    Tra le varianti di questo tiramisù alla frutta possiamo spaziare tra quelle più semplici, come il tiramisù alle fragole, o il tiramisù light ai frutti di bosco, che potete realizzare anche nella versione calorica, seguendo questa ricetta, a quelle più elaborate, come il tiramisù alle pesche con mascarpone e menta, da provare anche con albicocche e basilico.

    Inoltre ci sono le varianti supergolose, come il tiramisù senza caffè con pere e cioccolato, o il tiramisù alle pere e cioccolato bianco.

    Possiamo consigliarvi di provare anche un bel tiramisù al kiwi e ananas, o ancora più particolare, usando i frutti tropicali, come il mango, la papaia o anche l’avocado, seguendo sempre questa ricetta.

    Infine, molfo sfizioso e bello da vedere, il tiramisù al cocco, nel quale potete tornare ad utilizzare anche il caffè per bagnare i biscotti, ma oltre ad usare il cocco fresco per farcire la crema, spolverizzate il superficie con del cocco grattugiato insieme al cacao amaro.

    Conservazione

    Potete conservare il tiramisù alla frutta in vaschette di vetro o plastica coperte ermeticamente in frigorifero al massimo per il giorno dopo alla preparazione, visto che usate uova e formaggio fresco a crudo per la crema al mascarpone, e frutta fresca, meglio non rischiare di stare male.

    Al massimo congelatelo, per usarlo come appena fatto quando vi serve.

    Photo by Kes / CC BY

    VOTA:
    4.4/5 su 5 voti