Torta con le pesche sciroppate

Torta con le pesche sciroppate

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
250 Kcal/100gr

    La torta con le pesche sciroppate, la cui ricetta può essere realizzata non solo durante l’estate, ma in qualsiasi stagione potendo contare su tale apprezzata e versatile conserva di frutta, si presta sia alla colazione di tutta la famiglia che alla merenda, magari insieme al tè caldo o freddo. Se opportunamente servita, però, può andare a costituire anche un delizioso dessert di fine pasto: accompagnatela con una pallina di gelato alla vaniglia o con una colata di caramello ed avrete raggiunto il non plus ultra. Tra le ricette delle torte con la frutta questa solitamente piace a tutti.

    Ingredienti

    Ingredienti Torta con le pesche sciroppate per sei persone

    • 250 gr di farina 00
    • 170 gr di zucchero
    • 100 gr di burro
    • 1 bustina di lievito
    • 250 gr di pesche sciroppate
    • 50 gr di fecola di patate
    • 3 uova
    • 150 ml di latte intero
    • scorza di limone grattugiato

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Torta con le pesche sciroppate

    Tirate fuori dal frigo il burro 30 minuti prima di iniziare la preparazione quindi trasferitelo in un pentolino e accendete la fiamma mantenendola bassa.

    Fatelo sciogliere completamente, quindi spegnete la fiamma e fatelo raffreddare.

    Nel frattempo separate gli albumi dai tuorli: versate i primi all’interno di una ciotola capiente ed unite un pizzico di sale.

    Montateli con le fruste elettriche a neve ferma fino a quando risulteranno gonfi e spumosi. Teneteli da parte.

    Unite ai tuorli, che avrete versato in un contenitore a parte, lo zucchero semolato.

    Montate anche questi con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso di colore chiaro.

    Setacciate insieme la farina 00 con la fecola di patate ed il lievito in polvere per dolci.

    Uniteli, poco alla volta, al composto di tuorli avendo l’accortezza di alternarli con il burro fuso e freddo ed il latte.

    Ottenuto un composto omogeneo e privo di grumi occupatevi delle pesche.

    Scolatele dal loro liquido di conservazione, trasferitele su un tagliere e tagliatele a dadini con l’aiuto di un coltello.

    Unitele all’impasto della torta e mescolate.

    Imburrate ed infarinate una teglia adatta alla cottura in forno di circa 24 cm di diametro e versatevi l’impasto.

    Livellate bene ed introducete nel forno già caldo a 180 °C.

    Fate cuocere la torta per 30 minuti circa, quindi effettuate la prova stecchino e tiratela fuori.

    Spolveratela a piacere di zucchero a velo quindi, una volta fredda, tagliatela a fette e servitela.

    Varianti

    Da non perdere è la torta con le pesche sciroppate e cioccolato. Per prepararla potrete unire all’impasto 75 gr di cioccolato fondente fuso o sottoforma di scaglie. Mescolate bene e procedete come sopra.

    La torta con le pesche sciroppate e amaretti, invece, è un must. Tritatene grossolanamente una decina, quindi uniteli al composto o, se preferite, sbriciolateli in superficie. Fate cuocere in forno rispettando i tempi e le modalità riportate sopra.

    La torta con le pesche sciroppate senza burro è facilmente preparabile: sostituite quello previsto con 80 ml di olio di semi. Volendo eliminare anche il lattosio, utilizzate del latte di soia o di riso al posto di quello vaccino.

    Da non sottovalutare è, infine, la torta rovesciata con pesche sciroppate. In questo caso dovrete semplicemente imburrare il fondo di una tortiera e cospargerlo con poco zucchero di canna, quindi adagiare ordinatamente le pesche e coprirle con l’impasto. Fate cuocere in forno caldo a 180 °C per circa 30 minuti.

    Come si conserva

    La torta si conserva in luogo fresco ed asciutto per un paio di giorni. Le alte temperture estive, tuttavia, potrebbero provocare l’inacidimento della frutta. Ponetela all’interno del frigo per al massimo due giorni, ma gustatela a temperatura ambiente.

    Photo by Ilaria | CC BY

    VOTA:
    4.8/5 su 2 voti