Torta di mele

Torta di mele

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
215 Kcal/Porz

    La ricetta della torta di mele è un classico senza tempo della cucina casalinga. Apprezzata in tutto il mondo, vanta numerose e golose varianti: possiamo affermare senza timore di essere smentiti che ogni famiglia ha, della torta di mele, la ricetta segreta, custodita gelosamente e tramandata da nonna a mamma, da mamma a figlia. Protagonista di colazioni e merende deliziose, perfetta insieme al tè delle cinque, così soffice, profumata e irresistibile, la torta di mele è l’indiscussa regina delle preparazioni dolci di tutte le case, il comfort food per antonomasia. Noi vi proponiamo una ricetta facile e veloce, per preparare una torta di mele morbida e alta. Servitela semplicemente, spolverata ben bene di zucchero a velo o tagliata a fette ed irrorata con del caramello morbido o una salsa alla vaniglia. Per fare la nostra torta di mele, oltre agli ingredienti elencati qui sotto, vi serviranno una tortiera con cerniera di almeno 17 centimetri di diametro, perfetta per le dosi indicate – la torta di mele che vi proponiamo è consigliata per 6 persone -, e una frusta elettrica.

    Ingredienti

    Ingredienti Torta di mele per sei persone

    • 4 mele
    • 1 bustina di lievito vanigliato (16 grammi)
    • 300 grammi di farina 00
    • 100 grammi di burro
    • ½ bicchiere di latte a temperatura ambiente

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Torta di mele

    TORTA DI MELE FINALE

    Per preparare la torta di mele che vi proponiamo, per prima cosa grattugiate la buccia del limone, stando attenti ad evitare di grattugiare la parte bianca, che conferisce un po’ di amaro, e spremete anche il succo.

    torta di mele succo e buccia di. limone

    Poi affettate le mele, togliendo la buccia e avendo l’accortezza di tagliarne una a fettine sottili (che serviranno per la decorazione: se volete a questa mela lasciate pure la buccia, come abbiamo fatto noi) e tre a cubetti. Mettetele quindi in una ciotola e bagnatele con il succo del limone, mescolando bene con il cucchiaio in modo che tutte le mele siano irrorate dal succo e in questo modo non anneriscano.

    torta di mele tagliate
    Consiglio:

    Quali le mele migliori per fare una torta alle mele? Nella ricetta della torta di mele classica, sono previste le Renette: da crude leggermente acidule, una volta cotte perdono questa loro caratteristica e diventano dolcissime. In alternativa, anche le mele Golden vanno benissimo, per la stessa qualità: acquistano in cottura un sapore molto dolce. Se volete utilizzare i frutti con la buccia, vi consigliamo di scegliere le zuccherine Fuji, il cui bel colore rosso aranciato renderà il vostro dolce ancora più bello e goloso

    Successivamente, in una terrina capiente sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Utilizzate un frustino elettrico, se l’avete, così farete meno fatica e il risultato sarà morbido, chiaro e corposo.

    torta di mele uova e zucchero

    Intanto, fate sciogliete il burro a bagnomaria. Potete anche fonderlo nel microonde: in questo caso, mettete il burro in un recipiente di vetro possibilmente coperto e impostate il forno a 800 watt per 30/40 secondi.

    torta di mele burro fuso

    Dopo averlo fatto raffreddare qualche minuto, aggiungete il burro al composto di uova e zucchero e amalgamate con la frusta elettrica fino al raggiungimento di una crema omogenea.

    torta di mele aggiunta burro

    Unite il latte a filo continuando a mescolare.

    torta di mele aggiunta latte

    Aggiungete la scorza di limone e continuate a mescolare.

    torta di mele aggiunta limone

    Aggiungete poco per volta, a cucchiai, la farina e il lievito vanigliato, che avrete avuto cura di setacciare insieme in modo che non si formino eventuali grumi. Amalgamate per bene il tutto.

    torta di mele aggiunta farina e lievito

    E’ arrivato il momento di aggiungere un pizzico di sale. A questo punto versate nel composto le mele che avete tagliato a cubetti e mescolate delicatamente col cucchiaio.

    torta di mele aggiunta mele

    Versate il composto nella tortiera a cerniera precedentemente imburrata e infarinata e decorate come preferite con le fettine di mele rimaste.

    torta di mele cottura
    TORTINE ALLE MELE (variante):

    Se per servire la vostra torta di mele preferite un formato diverso, invece di utilizzare un'unica tortiera, potete imburrare e infarinare degli stampini monoporzione e distribuirvi il composto. Per le dosi consigliate, serviranno almeno 6/8 stampini del diametro di 10 cm. Considerate che ogni tortina di mele necessita di circa 35 minuti di cottura.

    Spolverate con un po’ di zucchero la superficie ed infornate a 180° per 40 minuti.

    torta di mele
    Consiglio:

    Utilizzate dello zucchero di canna al posto di quello semolato per ottenere una crosticina dorata e croccante dal vago sentore caramellato

    Lasciate raffreddare completamente la torta prima di sfilarla dalla tortiera e disporla nel piatto di portata. Prima di servirla, spolverizzatela con lo zucchero a velo, ripetendo l’operazione un paio di volte a distanza di qualche minuto se volete evitare che lo zucchero venga assorbito dalla torta nel giro di qualche minuto.

    Come si conserva la torta di mele

    La torta di mele si conserva per 3-4 giorni a temperatura ambiente in presenza di temperature non troppo elevate. In estate è preferibile porla all’interno del frigo, dove non corre il rischio di inacidimento. Data la sua lunga resistenza, la torta di mele può costituire la soluzione ideale per la colazione settimanale (o quasi) di tutta la famiglia. Volendo, è possibile anche congelarla. Il consiglio è di conservarla in freezer a fette, così potrete scongelare all’occorrenza solo la torta che vorrete mangiare. Se decidete di congelarla, lasciatela raffreddare bene e poi avvolgetela in vari giri di pellicola (o riponetela a fette nei classici sacchetti gelo).

    Come non far affondare le mele

    Torta di mele fetta

    Per evitare che le mele durante la cottura affondino nell’impasto, quest’ultimo deve avere una consistenza abbastanza densa. Non solo: è bene anche affettare la frutta molto sottilmente in modo da non risultare eccessivamente pesante andando a finire irrimediabilmente sul fondo dello stampo.

    Come decorare una torta di mele

    Torta di mele decorata

    Decorare una torta di mele già cotta è molto semplice: utilizzate della panna montata creando, con una sac a poche, dei ciuffi equidistanti sulla sua superficie o spennellatela con un velo di gelatina di albicocche e cospargerla, poi, con delle mandorle a lamelle.

    Per ottenere, invece, una torta di mele a forma di rose non dovrete fare altro che tagliare a fette sottilissime le mele e cuocerle a vapore per qualche minuto, quindi sistemarle leggermente sovrapposte su un foglio di carta forno creando delle file di 8-10 fettine, ed arrotolare il tutto con l’aiuto della carta. A questo punto inserite le rose ottenute all’interno dell’impasto con molta delicatezza.

    Come arricchire una torta di mele

    Torta di mele e noci

    Gli ingredienti da poter unire alla classica torta di mele sono tantissimi e tutti perfetti per regalare delle varianti pronte a soddisfare tutti i gusti.

    Siete amanti del cioccolato? Che ne dite di unirne delle gocce all’impasto?

    Se amate l’aroma un po’ pungente della cannella, sappiate che con il gusto dolce delle mele si sposa benissimo: aggiungetene una bella manciata prima di infornare il dolce e, una volta cotto, mescolatene un po’ con lo zucchero a velo e spolverizzate.

    Agli amanti dei sapori decisi consigliamo degli amaretti sbriciolati, ma se preferite il croccante della frutta secca, aggiungete una grossa manciata di noci tritate grossolanamente o della granella di mandorle.

    Un classico, però, rimane l’uvetta sultanina: ammollatela nel rum per una decina di minuti, quindi strizzatela ed amalgamatela all’impasto.

    Consiglio:

    Se aggiungete frutta secca o uvetta, abbiate l'accortezza di far cuocere il dolce giusto 5 minuti in più. In ogni caso, per verificare la cottura della torta potrete avvalervi della classica prova stuzzicadenti: inseritelo nella torta cotta e, se ne fuoriuscirà asciutto, la vostra torta alle mele sarà pronta.

    Come accompagnare e farcire la torta di mele

    Torta di mele con panna

    Le torte di mele, se accompagnate con salse e creme dolci, possono diventare un apprezzato dessert di fine pasto. Ottime insieme alla salsa di cioccolato, che starebbe bene con qualsiasi ingrediente, le torte di mele diventano insuperabili servite insieme alla crema inglese. O a una pallina di gelato alla crema o al fiordilatte.

    Buonissime anche con la crema pasticcera o, se di fretta, con della comune panna montata. Non dimentichiamo che possono essere anche delle basi ideali da farcire: in tal caso tagliatele a strati da spalmare con la crema al limone, quindi ricomponete il dolce.

    Le origini della torta di mele

    Le origini della torta di mele, uno dei dolci più amati della storia della pasticceria mondiale, si dice siano anglosassoni, con la colonizzazione degli inglesi dei territori americani, dove fu talmente apprezzata che divenne un simbolo nazionale, addirittura identificata come American Pie. Naturalmente, niente è sicuro: quello che si sa per certo è che la torta di mele è frutto dell’arte culinaria occidentale, forse nata in Europa intorno al 1300, in un periodo di risveglio delle scuole di gastronomia, che diffondevano un gran numero di ricette diverse. All’inizio la frutta veniva semplicemente cotta sopra l’impasto, per consumarla prima che andasse a male, data l’assenza dei frigoriferi. Con il tempo si imparò a mettere le mele all’interno o nel mezzo dell’impasto, e pian piano nacquero le diverse varianti della torta di mele classica. Fatta eccezione per qualche ingrediente (ad esempio il miele al posto dello zucchero), la ricetta della torta di mele più simile a quella che ancora adesso è in auge nasce nel Rinascimento francese con la tarte aux pommes, quasi uguale allo strudel di mele come noi lo conosciamo. Le ricette si sono poi diversificate, sulla base dei paesi e dei gusti di ciascuno, con i grandi classici a farla da padroni: in America la Apple Pie, in Francia la Tarte tatin di mele, in Inghilterra il crumble di mele, lo strudel di mele nei paesi di lingua tedesca, la crostata di mele in Italia.

    VOTA:
    4.6/5 su 60 voti

    Speciale Natale