Ricetta torta di riso dolce (torta degli addobbi)

  • Commenti (4)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Torta dolce di riso

Una ricetta emiliana per una delicata torta a base di riso, arricchita con mandorle e cedro candito, e completata con del liquore. Questa torta è detta anche “torta degli addobbi“, visto che era tradizione prepararla a Bologna proprio per la festa degli “addobbi”.

Ingredienti per la torta di riso dolce (o degli addobbi) (dosi per 8 persone)

  • torta di riso dolce
  • Liquore galliano
  • liquore strega
  • riso
  • sassolino
  • torta di riso dolce tagliata
  • 300 g. di riso (non da risotti)
  • 1,5 litri di latte
  • 250 g. di zucchero
  • 100 g. di cedro candito (preferibilmente intero e non venduto già tagliato)
  • 100 g. di mandorle sgusciate e pelate
  • 4 uova
  • 1 limone biologico
  • 1 bustina di vanillina
  • burro q.b.
  • pangrattato q.b.
  • sale q.b.
  • liquore dolce q.b.

La ricetta tradizionale prevede di usare il liquore Sassolino a base di anice, specialità di Modena, oppure miscugli di diversi liquori, varianti più moderne suggeriscono il maraschino, io preferisco lo Strega o il Liquore Galliano.
Preparazione
Versate il latte in una casseruola, unitevi un pizzico di sale (un po’ di sale ci vuole sempre anche nei dolci) e portate ad ebollizione, poi unite metà dello zucchero ed il riso e cuocetelo, fino a che il latte non sarà assorbito quasi del tutto. Lasciatelo raffreddare completamente.

Tagliate il cedro a dadini minuscoli, e tritate grossolanamente le mandorle.

Frullate i rossi delle uova con l’altra metà dello zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e biancastro, uniteli al riso, e poi aggiungete la scorza del limone grattugiata, la vanillina, il cedro, le mandorle, e gli albumi montati a neve ben soda. Amalgamate il tutto per ben, cercando di non smontare gli albumi.

Preriscaldate il forno a 160 gradi. Imburrate una teglia, spargetevi sopra il pangrattato, ed eliminate l’eccesso. Versate l’impasto nella teglia e cuocetelo per un’oretta. Fate raffreddare.

Bucherellate quindi la torta di riso dolce con una forchetta, e poi bagnatela con il liquore (3 o 4 cucchiate dovrebbero bastare). Lasciatela riposare almeno per una notte.

Al momento di servire, tagliate la torta di riso dolce a losanghe e deponetela su un piatto di servizio.

Foto da www.bolognacookingschool.com, www.ebay.it, www.facogel.it

Mar 04/11/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Silvia 5 dicembre 2009 10:46

Sono di Bologna e questa torta la conosco molto bene. Vorrei fare due precisazioni. Il riso DEVE essere da risotti e non parboiled poichè deve rilasciare l’amido per avere una buona consistenza. Seconda cosa. Se si usa il sassolino non è la torta degli addobbi. Per questa torta si DEVE USARE SOLAMENTE IL LIQUORE MANDORLAMARA!!!!

Rispondi Segnala abuso
Crescentina 7 dicembre 2009 12:25

Si,si,hai ragione.La mia mamma che era nata sotto la torre dell’orologio….faceva esattamente così,e quando aveva difficoltà a trovare il liquore giusto, non ne metteva.Brava

Segnala abuso
Alexael 6 gennaio 2010 16:05

è vero, ho scoperto questo dolce a bologna e lo preparo spessissimo…anche se, nel paese in cui risiedo, non mettono il pangrattato e i canditi…è comunque buonissimo!!!!

Segnala abuso
Chicchiricchi.com 19 settembre 2011 07:27

Ricorre spesso la dicitura biologico accanto al limone nelle ricette ma dato che l’offerta di alimenti biologici si sta espandendo sempre più forse sarebbe più opportuno accompagnare le ricette dove è possibile utilizzare almeno in parte selezionando da alimenti biologici un consiglio generico nell’adottarli…

Rispondi Segnala abuso
Seguici