Torta salata alle patate

Torta salata alle patate

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
330 Kcal/Porz

    Oggi facciamo la torta salata alle patate, una ricetta deliziosa da gustare sia calda che fredda. L’impasto si prepara come fosse quello di base di una pizza, useremo il lievito istantaneo, quindi la nostra torta sarà pronta per essere stesa immediatamente. Adageremo sulla superficie delle patate che potete tranquillamente sostituire con zucchine, melanzane, peperoni, carciofi, funghi e qualsiasi altra cosa vi venga in mente, arricchite con i porri. In meno di un’ora avrete la vostra torta da servire all’ora dell’aperitivo, infatti tra le ricette di torte salate e rustici è sicuramente una delle più veloci e facili, ideale per tutti, a cominciare dai bambini, che amano le patate e la pasta della pizza, il gusto è semplice e saporito, forse è un po’ calorica ma ogni tanto ve la potete concedere, magari anche come antipasto, in porzioni piccole, da accompagnare ad un pasto più leggero nel complesso.

    Ingredienti

    Ingredienti Torta salata alle patate per quattro persone

    • 250 gr di farina 00
    • 80 gr di olio extra vergine d'oliva
    • 1 cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate
    • 3 patate grandi
    • succo di un limone
    • 120 gr di acqua calda
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 porro
    • un gambo di rosmarino
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Torta salata alle patate

    Per prima cosa preparate l’impasto per la torta salata. Su una spianatoia formate una fontana con la farina.

    Versate lentamente l’olio a filo all’interno della fontana facendo attenzione a non farlo uscire.

    Unite poi l’acqua poco per volta, aggiungete il sale e il lievito istantaneo e lavorate gli ingredienti con le mani, inizialmente spingendo la farina dall’alto verso il centro per amalgamarla con gli ingredienti liquidi.

    Continuate a impastare con decisione fino a ottenere una palla di composto liscio e morbido.

    Con l’aiuto di un mattarello, stendete l’impasto fino a farlo diventare leggermente più largo (circa 2 cm) rispetto alla teglia in cui andrete a cuocerlo: in questo modo i bordi potranno essere rialzati e richiusi parzialmente sopra la torta.

    Adagiatelo in una teglia del diametro di 30 cm precedentemente unta, alzando i bordi per i due cm che avanzano e tenete da parte.

    Sbucciate le patate, lavatele e tenetele in acqua per non farle annerire.

    Preriscaldate il forno a a 180°.

    Lavate e tagliate il porro a rondelle e poi ancora a metà.

    In una padella fatelo stufare con due cucchiai di olio e uno di acqua, per circa 3 minuti.

    Ora scolate le patate, asciugatele e tagliatele a fettine o a pezzetti, unitele ai porri in padella, per una prima cottura veloce, bastano 5 minuti, con coperchio, per lasciarle umide e morbide.

    Ora potete agggiungere il sale e il rosmarino tritato fine, mescolate delicatamente, senza rompere troppo le patate.

    Prendete la teglia con l’impasto steso, adagiatevi sopra il ripieno di patate e porri e rigiratevi sopra i bordi, infornate per 30-35 minuti.

    Verso fine cottura, quando mancano 5 minuti, bagnate le patate con il succo di limone.

    Quindi alzate il forno a 200° per avere una superficie più abbrustolita.

    Sfornate, fate riposare dai 3 ai 5 minuti, in questo modo non sarà fumante e non vi scotterà la lingua, e buon appetito!

    Varianti

    Come prima variante possiamo proporvi di usare la farina integrale per l’impasto della base della torta salata, aggiungerete fibre e ridurrete gli zuccheri, potete anche mescolre farina bianca e di farro, ottenendo un risultato simile.

    Per quanto riguarda il ripieno della torta restando sul semplice, potete aggiungere della pancetta a dadini o dei wurstel, per ricordare un po’ la pizza tanto amata dai vostri figli, ma senza pomodoro e mozzarella, appunto in versione torta salata.

    Non è una cattiva idea anche aromatizzare con altro tipo di erbe, del timo per esempio, perfetto con le patate, o anche del prezzemolo, che come sappiamo può rendersi utile dappertutto.

    Come dicevamo per introdurre queta ricetta, potete sostituire le patate con altre verdure, per una torta salata più leggera, oppure mescolare le stesse verdure con le patate e non mettere i porri, che in ogni caso, rispettando la versione base, potete sostituire con delle cipolle rosse o dei cipollotti bianchi.

    Suggeriamo anche una versione per adulti con vino bianco secco fatto sfumare in padella con cipolle e patate messe insieme a crudo e infornare, senza aggiungere poi il succo di limone.

    Infine la ricetta può diventare molto semplice e rapidissima usando solo le patate, tagliate sottilissime e semplcemente appoggiate sull’impasto per infornare il tutto.

    Bevanda da abbinare

    Visto che abbiamo decantato quanto sia ideale questo piatto per i bambini, per una volta potet anche concedere loro una coca cola light, ma potrebbe anche meglio bene un té freddo agli agrumi prepararto in casa, con meno zuccheri.

    Per gli adulti andrà benissimo una birra chiara leggera o un Prosecco, se la servite come antipasto, o insieme ad un buon cocktail per l’aperitivo.

    Conservazione

    Consigliamo di mangiare questa torta al massimo entro il giorno dopo la preparazione, perché il contenuto inumidisce molto la base, potete conservarla coperta nel forno spento.

    Foto di Alice Pettenò

    VOTA:
    4.2/5 su 5 voti

    Speciale Natale