Vellutata di finocchi

Vellutata di finocchi

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
2 Persone
Calorie:
196 Kcal/Porz

    La vellutata di finocchi è una ricetta delicata e detox che serve a rimetterci in forma dopo qualche giorno di festa e di bagordi culinari vari. Questa ricetta è leggera e ricca di sapore, proprio perchè si realizza con prodotti freschi e saporiti, quali appunto i finocchi. Se proprio non ce la fate a gustare una pietanza priva di grassi, allora potete arricchiarla con prosciutto tostato o salmone affumicato. Ma vediamo insieme come preparare questa delicata vellutata di finocchi.

    Ingredienti

    Ingredienti Vellutata di finocchi per due persone

    • 2 finocchi piccoli, oppure le fogli più dure di diversi finocchi (mangiate poi i cuori teneri come snack)
    • estratto di carne Liebig (privo di grassi e sali aggiunti), oppure un dado per brodo vegetale da agricoltura biologica (questi di solito sono a basso contenuto di sale e grassi e non contengono glutammato)
    • Maizena o fecola di patate q.b.
    • un po’ di grana grattugiato oppure del prosciutto crudo tagliato a striscioline o ancora un po’ di salmone affumicato o piccoli gamberetti (opzionali)
    • 2 patate piccole
    • pepe nero macinato o pestato al momento
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Vellutata di finocchi

    Pulite e lavate i finocchi.

    Fate lo stesso con le patate.

    Tagliate i finocchi e le patate a fettine e mettete il tutto in una pentola a pressione.

    Coprite a filo con acqua.

    Chiudete la pentola a pressione e cuocete per 20/25 minuti a partire dal fischio.

    Aprite la pentola a presessione.

    Frullate il contenuto della pentola a pressione con un frullatore ad immersione.

    Aggiungete un cucchiaino di estratto di carne Liebig.

    Salate (poco) e pepate. Mettete di nuovo la vellutata sul fuoco.

    Diluite un po’ di fecola di patate in un pochino di acqua, unite il tutto alla vellutata e fate addensare sul fuoco. Se la vellutata è abbastanza densa potete evitare anche questa aggiunta.

    Servite questa profumata e leggerissima vellutata calda.

    Se potete permettervelo accompagnatela con un po’ di parmigiano grattugiato.

    Sempre se potete permettervelo, provatela completata con un po’ di prosciutto crudo nello zampino tostato in padella antiaderente, oppure con delle striscioline di salmone affumicato o con de gamberetti cotti al vapore.

    Tagliate il prosciutto a fiammiferi eliminando parte del grasso visibile.

    Fate tostare il prosciutto in una padella antiaderente senza aggiungere alcun condimento.

    Distribuite il prosciutto sopra la vellutata di finocchi.

    Foto di GIeGI

    VOTA:
    3.3/5 su 3 voti