Ricetta “vera” pizza napoletana”: la Margherita

pizza napoletana

Tutti la vogliono copiare, tutti danno ricette ma, la vera ed unica pizza “napoletana”, e ve lo dice una campana doc, è la “Margherita”, dedicata appunto alla regina Margherita, che prevede solo ed esclusivamente i colori della bandiera italiana: il rosso del pomodoro, il bianco della mozzarella e il verde del basilico.

Tutte le altre ricette non possono “ASSOLUTAMENTE” chiamarsi “NAPOLETANE”. Saranno genovese, saranno siciliane, saranno pugliesi…non so…..ma a pizza vera ca ‘a pummarola n’coppa è solo questa!!!!!!!!!!!!! Ricordate, inoltre, che solo questa pizza “verace napoletana” ha ricevuto il riconoscimento europeo del marchio “Specialità tradizionale garantita” Se siete allergici al lievito di birra ecco l’alternativa.

Ingredienti per la pizza “Margherita” (per 4/6 pizze)

Per la pasta:

500gr di farina
25gr di lievito di birra
1/2 bicchierino d’olio extravergine d’oliva
sale
acqua tiepida q.b.

Per la farcitura:

200gr di mozzarella
5/6 pomodori pelati
olio extravergine d’oliva

Preparazione:per prima cosa prepariamo la pasta in questo modo: su di una spianatoia sistemate la farina a fontana e al centro mettete l’olio, il lievito sciolto in un pò d’acqua tiepida e un pizzico si sale. Impastate il tutto, unendo altra acqua se serve, e fate una bella “palla” (la pasta deve risultare asciutta e soda). Copritela con un canovaccio pulitissimo e fatela riposare almeno 2 ore in un luogo caldo ed asciutto. Trascorso il tempo tagliate la pasta in tante parti per quante pizze volete ricavare. Stendetela col mattarello e datele la tradizionale forma rotonda. Aggiungete il pomodoro sgocciolato e spezzettato e il sale. Dopo circa 20 minuti di cottura a 250 gradi aggiungete la mozzarella e l’olio, quando la mozzarella sarà diventata filante aggiungete il basilico. Sfornate dopo qualche minuto e servite caldissimo.

Abbinate con birra bionda servita molto fresca

Ven 27/06/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
2 dicembre 2009 17:53

Non mi sembra proprio la ricetta per la pizza napoletana. Primo il lievito è troppo se ne metta 4,5 grammi su 10 kg di farina
secondo l’ olio è poco terzo la pasta deve livitare almeno 10 0re ed la pizza nel forno deve cuocersi in max 3 minuti ecco perchè il vero segreto è il forno a legna

Rispondi Segnala abuso
Gerardo 8 gennaio 2011 12:47

Terzo, gravissimo mettere sale e lievito inseme ;)

Segnala abuso
Sergio 24 gennaio 2011 17:05

CONDIVIDO PIENAMENTE CON ALCUNI UTENTI PROFESSIONISTI PIZZAIOLI E NON DI CERTO COME AVVIENE NEL MONDO DEL LAVORO DI GENTE IMPROVVISATA COME E’ SUCCESSO ORA NEL INSERIRE UNA RICETTA TUTT’ALTRA CHE NAPOLETANA ,MA PIU VICINA ALLA PADANIA.SALUTI E FINITELA DI IMITARCI ,IN FONDO LA PIZZA E’ NAPOLETANA.ingredienti :acqua,farina,lievito sale ,stop!a voi abbinarli x un ottima e riuscita pizza ,ciao.

Segnala abuso
maduixa
Maduixa 13 gennaio 2010 14:04

Ho provato questa ricetta e dovevo butare via il impasto. Farina, lievito, olio, sale …. e dov’è l’acqua???Anche a me non mi sembra propio la ricetta per la pizza. Non da raccomandare

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 13 gennaio 2010 16:25

L’uso dell’acqua era implicitito, ma capisco che ci poteva essere della confusione e ce ne dispiace; ora abbiamo corretto.

Segnala abuso
Rosi 19 marzo 2010 08:45

L’acqua deve essere 300 gr .

Segnala abuso
Paolo 5 ottobre 2010 12:47

Cara amica
la Pizza Napoletana Margherita DOP non prevede assolutamente l’uso del mattarello. Non solo è vietato dal disciplinare, ma anche dal buon senso. Dico la verità, sono romano ma in 65 anni non l’ho mai vista fare (quella vera) con il mattarello. NON ESISTE PROPRIO. Ti assicuro che la cosa che più mi piace mangiare in assoluto e l’ho assaggiata in giro per il mondo. Quando trovo un pizzaiolo, non dico bravo, dico VERO !! , allora è una cosa insuperabile.
Ciao
Ciao

Rispondi Segnala abuso
1 dicembre 2010 22:34

salve a tutti, partecipo da quando avevo 16 anni a gare e competizioni fra qui il modiale della pizza e con quello del 2010 e il 12° anno, e di pizza napoletana (STG) pochi pizzaioli la sanno fare e il segreto????bhè quello non ve lo dirà mai nessuno, anzi faranno di tutto per farvi capire il meno possibile(e se al forum partecipa un pizzaiolo professionista potrà confermare) sulla pizza.cmq non è specificato farina, forza(W), 25 grammi di lievito io li metto in pieno inverno su 8 litri d’acqua (+/- 16 kg di farina di forza…w), riposo 7/8 ore,poi staglio e pezzatura dei panielli e maturazione di 24 ore in cella, 7/8 ore di lievitazione a temp. ambiente e poi forse sei il forno è a temperatura si (stende a MANO) il disco di 33 cm circa e si inforna.saluti a tutti e buona pizza a tutti c.i.

Rispondi Segnala abuso
12 gennaio 2011 22:40

su un kilo c’è mezzo litro di acqua, ma quanto lievito? Grazie

Segnala abuso
Cuciniera Vispa 13 gennaio 2011 09:19

Beh se 25 g. per mezzo kilo di farina, pe run kilo ce ne vorranno 50 grammi

Rispondi Segnala abuso
Lorenzo 17 giugno 2011 09:18

Secondo la mia modesta opinione le dosi per l’impasto per la pizza sono leseguenti:
Per ogni litro di acqua ci vogliono 50 grammi di sale, 5 grammi di lievito e 1,8 kg di farina e nient’altro!!!!!! il resto sono solo fantasie. Un cosiglio non mettete tutto il lievito consigliato nella ricetta altrimenti vi lievita tutto nello stomaco, e così berrete litri e litri d’acqua.

Rispondi Segnala abuso
Kekka 30 luglio 2011 16:53

secondo me questa ricetta è ok!anche se nn lo preparata mi serviva solo per 1 ricerca

Rispondi Segnala abuso
Tony 1 agosto 2011 18:50

PER DIRE LA VERITA’ NON E STATA DEDICATA ALLA PRESUNTA REGINA…MA LA STORIA VERA DELLA PIZZA DICE CHE A NAPOLI GIA DA ANTICHE RICETTE ESISTIVA E FU CHIAMATA GIA PRIMA MARGHERITA PER LA DISPOSIZIONE DELLA MOZZARELLA A FORMARE APPUNTO IL FIORE… POI DOPO FU INVENTATA LA DEDICA……

Rispondi Segnala abuso
Assia 9 aprile 2012 12:53

Cara con tanto affetto ti suggerisco di fare uno studio accurato sugli impasti della pizza. Per cominciare 25 gr. di lievito è troppo troppo troppo per 500 gr. di farina, lo è anche per 1 kg. di farina (semmai 25 gr. di lievito in un kg di farina lo metti per una lievitazione veloce, a scapito della qualità). Inoltre se fai una ricerca sulla storia della pizza vedrai che la vera pizza napoletana è precedente alla “invenzione” della Pizza margherita, che è si anch’essa vera napoletana, ma successiva alla PRECEDENTE già “vera” famosa pizza napoletana. La margherita fu fatta a Napoli per gratificare la visita della regina dei Savoia quando questi conquistarono il sud.
Certo puoi proporre la tua ricetta ma chiudi nel cassetto la presunzione che questa sia la”vera pizza”. Credimi la mia vuole essere una critica costruttiva, e ricorda che l’umiltà aiuta la precisione ed è giusto dare notizie più precise e documentate (con una vera cultura di fondo) possibili soprattutto sul web dove i ragazzi oggi cercano e imparano ….

Rispondi Segnala abuso
Max 6 giugno 2012 16:00

Mai vista in internet una ricetta così mal esposta su un argomento delicato come la “vera” pizza.
Anche un single da quattro-salti-in-padella si accorgerebbe della superficialità e dei banali errori commessi.
Direi che i commenti ricevuti finora sono stati anche troppo gentili e professionali.
Imbarazzante !

Rispondi Segnala abuso
Luca 12 ottobre 2012 16:38

macche’ pizza napoletana!
1) non si usa il mattarello
2) si usa la passata di pomodoro, non sgocciolato e spezzettato
3) si cuoce per max 10 minuti (forno a legna 3 minuti)
…e molto altro

Rispondi Segnala abuso
Manu 9 novembre 2012 13:14

e nemmeno ci vuole la mozzarella, ma bensì il fior di latte! che napoletana scrausa sei?!?

Rispondi Segnala abuso
Lucia 25 novembre 2012 14:34

Scusate ma se siete tutti pizzaioli che cercate a fare la ricetta della pasta per pizza su internet? Misteri…. cmq. io ho cercato la ricetta proprio perche’ ho provato a farla per la prima volta e mi e’ venuta benissimo. Vero che col mattarello non ci si riesce mica a darle forma, per forza di causa maggiore mi sono adattata con le mani, ma mamma mia quanto siete polemici….. (U_____U)

Rispondi Segnala abuso
Daniele 29 novembre 2012 18:08

il vero segreto x un impasto napoletano e l’uovo ….

Rispondi Segnala abuso
Seguici