Vignarola romana

    photo-full
    Tempo:
    30 min
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    210 Kcal/Porz
    La vignarola romana è una ricetta vegetariana a base di carciofi romaneschi, piselli e fave, e rappresenta un’ottima soluzione come secondo piatto, come contorno o anche come antipasto per il periodo primaverile. Si chiama così perché molti degli ingredienti una volta si coltivavano tra i vigneti. Se volete provare anche una versione non vegetariana, potete aggiungere 40 grammi di pancetta tesa nella fase della cottura dei cipollotti. La preparazione è semplice, ma vi raccomandiamo di stare attenti a non far cuocere troppo le verdure, e di accompagnare questo piatto ad un buon vino dei Castelli Romani.

    Ingredienti

    • 2 carciofi romaneschi (mammole) o 4 carciofi della varietà più piccola
    • 300 gr di piselli sbucciati
    • 300 gr di fave sbucciate
    • 1 cespo di lattuga romana (circa 200 gr)
    • 2 cipollotti novelli
    • 2 cucchiai olio di oliva
    • Sale q.b.
    • Pepe q.b.
    • Per la versione non vegetariana: 40 gr di pancetta tesa
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Vignarola romana

    1. In una pentola bassa e larga fate appassire a fuoco basso e a lungo i cipollotti a pezzetti, nell'olio.

    2. Quando sono diventati trasparenti, aggiungete la lattuga romana tagliata a listarelle sottili ed i carciofi, precedentemente mondati e tagliati a spicchi. Mescolate bene, salate e pepate.

    3. Consiglio:

      Nelle versioni più tradizionali va aggiunta anche la mentuccia romana.

    4. Coprite e fate cuocere, aggiungendo qualche cucchiaiata di acqua, se necessario. Lasciate cuocere per circa 10 minuti.

    5. Consiglio:

      La cottura dovrà essere lenta, su un fuoco dolce.

    6. Aggiungete progressivamente i piselli e le fave.

    7. I tempi di cottura dipendono dalla tenerezza delle verdure, ma considerate circa 20 minuti.

      Consiglio:

      Se usate verdure fresche, la vignarola sarà invece pronta in circa 30 minuti.

    8. Potete servire la vignarola calda o tiepida, sia come contorno, come secondo piatto, ma anche come antipasto in porzioni più piccole.

    Speciale Natale

    VEDI ANCHE
    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA