Zeppole sarde

Zeppole sarde

  • Difficoltà Difficoltà:

  • Tempo Tempo:

    1 h e 30 min 

  • Persone Persone:

  • Calorie Calorie:

     kcal/Porz.

Le zeppole sarde sono una tipica ricetta del periodo di Carnevale proveniente dalla bellissima isola. A forma di ciambella o a filo (sottili serpentini di pasta arrotolati), le zeppole sono buonissime da gustare in compagnia per condividere l’allegria del Carnevale! Per realizzare questa ricetta, vi consigliamo di utilizzare un’impastatrice o una planetaria, supporti elettrici necessari per lavorare l’impasto bene e per lungo tempo. Vediamo insieme il procedimento!

Ingredienti

  • 500 gr di farina 00
  • 100 gr zucchero semolato
  • 1 patata lessa
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 arancia scorza e il suo succo
  • 1 bustina vanillina
  • 1 bustina di zafferano
  • mezza bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 bicchiere di maraschino
  • olio di semi per friggere

Preparazione

  1. Fate sciogliere il cubetto di lievito di birra all’interno del latte tiepido, utilizzando un cucchiaio mescolate leggermente. Prendete quindi una ciotola molto ampia e ponete la farina setacciata, incorporare il latte e il lievito iniziando ad impastare bene. Vi suggeriamo di utilizzare una ciotola molto ampia, cosicché possa contenere il volume dell’impasto una volta lievitato; prima di utilizzare la ciotola è consigliabile farla riscaldare in modo che favorisca la lievitazione, prestate attenzione a non farla diventare bollente!

  2. Sgusciate le uova e dividete i tuorli dagli albumi, mischiate lo zafferano ai tuorli sbattuti e provvedete a montare gli albumi a neve. Spremete l’arancia e successivamente unite al suo succo un po’ di scorza dell’agrume, unite quindi il liquido all’impasto incorporando di seguito la patata schiacciata e la vanillina. Continuate ad impastare il composto per amalgamare gli ingredienti.

  3. Aggungete quindi i tuorli d’uovo con lo zafferano, il liquore, gli albumi e per finire il lievito. Continuate ad impastare energicamente il composto. Terminata questa operazione, lasciatelo lievitare coperto per circa un’ora. Quando il tempo di lievitazione sta per terminare, ponete l’olio in una pentola e iniziate a farlo bollire.

  4. Prima di prendere l’impasto per creare delle ciambelline, immergete le dita in una bacinella di acqua per evitare che la pasta, molto collosa, si attacchi. Ricordatevi di eliminare l’acqua in eccesso per evitare che avvicinandovi all’olio possiate bruciarvi! E’ possibile riempire un imbuto con l’impasto che farete scendere piano piano nell’olio con un movimento circolare. Questo procedimento, detto “a filo”, è realizzabile anche con l’aiuto di una sac a poche da utilizzare senza nessun beccuccio.

  5. Togliete le zeppole dal fuoco non appena diventeranno dorate, ponetele su un piatto ricoperto da carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, passatele nello zucchero e successivamente servite…ovviamente calde!

Le zeppole sarde con il bimby

Zeppole con bimby

Realizzare le zeppole sarde con il bimby è altrettanto facile! Introducete nel boccale 500 gr di farina e la scorza d’arancia, fate andare tutto a velocità turbo per 30 secondi. Mettete da parte la farina e introducete nel boccale 230 gr di latte e il lievito, fate cuocere tutto per 3 minuti utilizzando la velocità 2 a 40°. Aggiungete ora la farina, il sale e l’uovo facendo andare il tutto per 30 secondi a velocità 6/7 e successivamente a velocità spiga per 2 minuti. Per diluire ora l’impasto e renderlo ancora più omogeneo, incorporate ora a filo altri 270 gr di latte facendo cuocere tutto a a velocità 3/4, successivamente aggiuntete un bicchiere di maraschino e lasciate lavorare per altri 30 secondi. Lasciate lievitare il tutto per un’ora, friggete le zeppole, cospargetele di zucchero e servite il gustoso dolce in tavola!

Per un’altra classica ricetta di carnevale, è possibile realizzare le chiacchiere di Carnevale.

Foto di *A* e di Julia

Mer 12/02/2014 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici