Zuppa di cipolle gratinate

Zuppa di cipolle gratinate

Tempo:
2 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
287 Kcal/Porz

    Essendo appena rientrata da Parigi, ho avuto modo di gustare la famosa “Soupe à l’oignon” , letteralmente “zuppa di cipolle“, che si serve tipicamente nei bistrots parigini (in particolare quelli della zona di Les Halles) come entrée nei primi giorni dell’anno nuovo. Questa ricetta è quella originale, un po’ laboriosa ma veramente unica! Bon appétit!

    Ingredienti

    Ingredienti Zuppa di cipolle gratinate per quattro persone

    • 500 g cipolle dorate
    • 4 cucchiai d’olio
    • 1 l brodo vegetale
    • 1 mazzetto di aromi (timo, alloro, prezzemolo)
    • 1 baguette un po’ rafferma
    • 50 g burro
    • 2 bicchieri di vino bianco secco
    • 2 spicchi d’aglio
    • sale e pepe
    • 100 g di gruviera

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Zuppa di cipolle gratinate

    zuppa cipolle gratinate

    1. Pulite bene ed affettate sottilmente le cipolle.

    2. Fatele appassire a fuoco molto basso per circa 40 minuti, con il burro e l’olio, girando in continuazione con un mestolo in legno in modo che non brucino.

    3. Quando saranno più o meno cotte (dorate e trasparenti), aggiungete il vino e fatelo sfumare, senza alzare il fuoco.

    4. Dopodiché aggiungete un mestolo alla volta il brodo caldo e intanto unite il mazzetto aromatico, legato con lo spago, il sale, il pepe e l’aglio schiacciato.

    5. Fate riprendere il bollore, abbassate il fuoco e cuocete la zuppa per circa 1 ora.

    6. Intanto affettate sottilmente la baguette e il gruviera (potete anche unire 50 g di gruviera con 50 g di parmigiano grattugiato, se preferite).

    7. 10 minuti prima del termine di cottura, accendete il grill del forno a 220°, preparate una placca da bagnomaria con 2 dita d’acqua e le zuppiere individuali per forno (o anche una zuppiera grande unica).

    8. Quando la zuppa sarà pronta, eliminate il mazzetto aromatico e distribuitela nelle zuppiere individuali, e aggiungete sopra le fette di pane che dovranno ammollarsi e le fettine di gruviera.

    9. Infornate le zuppiere sulla placca da forno a bagnomaria e tenetevele fino a che il groviera sarà ben gratinato.

    10. Consiglio:

      una caratteristica essenziale della soupe à l'oignon è che va servita caldissima… ma attenzione a non bruciarvi la bocca!

      Foto da Hazel Evans

    VOTA:
    4.5/5 su 4 voti

    Speciale Natale