Zuppa di lumache

    photo-full

    Le maruzzelle o lumachine di mare erano considerate quasi come uno scarto dai pescatori, poi, visto che ottenevano molto successo quando venivano offerte come una zuppa nelle osterie e trattorie, si decise di allevarle. Ma sapete cosa utilizzavano nei tempi non “troppo antichi” per allevarle?….carne di cavallo, di capra o di pecora ..insomma, di un animale morto che quando andava in putrefazione immerso nell’acqua attirava le lumachine. Ma questa tecnica, secondo me molto disgustosa, è stata completamente dimenticata anche se, alcuni allevatori, per attirare le maruzzelle, usano pezzi di baccalà o di altri pesci. Secondo una antica tradizione mangiare le lumachine serve ad evitare litigi e tradimenti e questo piatto era tipico per la ricorrenza di San Giovanni il 24 giugno, il giorno dei sortilegi amorosi e dei riti delle streghe. Da non dimenticare che a questi gustosi frutti di mare il grande Renato Carusone ha dedicato una canzone……maruzzella…maruzzè….. Una raccomandazione: le lumachine al momento dell’acquisto devono essere vive, toccatele con un dito, se si ritraggono nel guscio sono fresche, morte potrebbero essere tossiche.Ingredienti per la zuppa di maruzzelle (dosi per per 4/6 persone):

  • 1kg di lumachine di mare
  • 500gr di pomodori pelati
  • 1 peperoncino piccante
  • sale
  • prezzemolo fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine
  • Preparazione

    lavate velocemente le lumachine con acqua corrente, scolatele e cospargetele di sale (in questo modo usciranno fuori). In una pentola capiente fate imbiondire l’aglio con l’olio, aggiungete il pomodoro spezzettato,il prezzemolo, le lumachine e il peperoncino. Aggiungete qualche bicchiere d’acqua. Coprite e fate cuocere a fuoco bassissimo. Controllate sempre che ci sia abbastanza liquido di cottura.

    Servitele caldissime accompagnando il piatto con fette di pane casareccio abbrustolito. Questa zuppa può anche essere un piatto unico. A dimenticavo….secondo il galateo in tavola non si devono assolutamente mettere gli stuzzicadenti, per la zuppa di lumachine, invece, sono indispensabili per estrarle dal guscio.Vino consigliato: bianco secco tipo Falanghina servito fresco