Cavolo nero stufato

    photo-full
    Le stagioni del cavolo nero sono l'autunno e l'inverno, ed è l'ortaggio protagonista di molto piatti classici della cucina toscana, che è una delle 2 regioni che lo coltiva. La differenza con gli altri cavoli sta nelle foglie allungate e un sapore più intenso.

    Ingredienti

    • 1 cavolo nero
    • guanciale 150 g
    • 1 cipolla
    • pane casereccio
    • brodo vegetale caldo circa 1 litro
    • olio extravergine di oliva (possibilmente toscano)
    • sale q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Pulite il cavolo, eliminando le foglie esterne e  quelle danneggiate.

    Lavate con cura sotto acqua fresca corrente.

    Tritate la cipolla sbucciata in modo finissimo e tagliate il guanciale a dadini.

    e metteteli a soffriggere in un tegame abbastanza grande in poco olio;

    quando saranno ben rosolati aggiungete il cavolo, regolate di sale e lasciatelo ad appassire.

    Lasciatelo cuocere a fuoco basso per circa un'ora, bagnando di tanto in tanto con il brodo.

    Affettate il pane a fettine non molto spesse e mettetele a tostare in forno, a 160°.

    Una volta cotto servite il cavolo nero in una ciotola accompagnando con i crostini bollenti come antipasto o anche come contorno.

    La particolarità del cavolo nero, oltre al sapore deciso e intenso, è quello di avere nel suo sapore una lievissima nota solforosa.

    Foto da:
    www.flickr.com, www.barilla.it, www.nickys-nursery.co.uk
    cavolo nero stufato

    Speciale Natale

    VEDI ANCHE
    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA