Carciofini sott’olio

    photo-full
    Tra le prelibatezze che ci regala la Primavera ci sono anche i carciofini dal "cuore" tenero e sfizioso. Conservati sott'olio potranno essere gustati per circa un anno. Ottimi per gli antipasti, per contorni o per farcire panini. La preparazione è molto semplice , ma mi raccomando di sterilizzare sempre molto bene i barattoli per evitare ogni rischio come il pericolosissimo botulino.  

    Ingredienti

    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    eliminate tutte le foglie esterne dei carciofini e i gambi lasciandoli interi. Tuffateli immediatamente in una ampia scodella colma di acqua acidulata dal succo di un limone (i carciofi anneriscono molto in fretta). In una pentola o un'ampia padella dai bordi alti versate acqua fredda e aceto (per ogni litro d'acqua è necessario mezzo litro di aceto), aggiungete un pò di sale e portate a bollore.

    Versate i carciofini e quando diventeranno bianchi scolateli e lasciateli in uno scolapasta per un paio d'ore (metteteli a testa in giù). Quando si saranno raffreddati sistemateli su di un canovaccio sempre a testa in giù per eliminare ogni residuo del liquido di cottura. Sistemateli a strati nei barattoli di vetro (preferibilmente con il tappo ermetico), stringendoli molto bene tra di loro per evitare che galleggino. Unite le spezie, l'aglio e il peperoncino, ricoprite d'olio e lasciati i barattoli semi aperti per circa un'ora. Trascorso il tempo, con delicatezza, "sbattete" i barattoli su di canovaccio ripiegato affinchè l'olio penetri completamente. Tappate bene e conservate in un luogo fresco e asciutto. Saranno pronti dopo una decina di giorni.

    Salmone in tavola

     
    RICETTE PIU' POPOLARI