Ricette carne: la tartare classica

  • Commenti (6)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Tartare, tanti modi per servirla

La tartare è un piatto di carne cruda di origine francese ed esistono tanti modi per prepararla in maniera originale e con ingredienti insolito. La ricetta che mi presentiamo segue comunque la versione classica, da accompagnare rigorosamente con patate fritte.

  • Tartare di carne
  • Tartare di carne
  • Tartare con l'uovo
  • Tartare con insalata
  • Tartare alla salsa di soia

Ingredienti (dose per 1 persona)

  • 150 g. di carne cruda molto magra tritata al coltello, di vitellone o manzo
  • cipolla dolce tritata q.b.
  • capperi di Pantelleria dissalati tritati q.b.
  • prezzemolo tritato finissimamente q.b.
  • senape q.b.
  • ketchup q.b.
  • salsaWorcester q.b.
  • salsaTabasco q.b.
  • olio d’oliva extra vergine q.b.
  • sale q.b.
  • pepe macinato o pestato al momento q.b.
  • succo di limone q.b.
  • 1 rosso d’uovo crudo e freschissimo

Preparazione
Esistono due scuole di pensiero sulla preparazione della tartare di carne che può essere condita al tavolo o in cucina, a seconda della situazione.

Condita al tavolo
Usando un tagliapasta rotondo formate con la carne una polpetta piatta e circolare e deponetela al centro di un piatto, e ponete al centro di essa il rosso d’uovo. Circondatela con mucchietti di cipolla, di prezzemolo e di capperi tritati, oppure mettete questi ingredienti in piccole ciotoline. Servitela subito, e portate in tavola le salse, il sale, il pepe, il succo di limone, e l’olio. Il commensale condirà la carne a piacere e poi mescolerà il tutto.

Condita in cucina
Mettete la carne cruda in una ciotola, conditela a piacere con i vari ingredienti elencati sopra. Mescolate il tutto con cura, e poi usando un tagliapasta rotondo formate una polpetta circolare, deponetela al centro di un piatto, e ponetevi sopra il rosso d’uovo. Potete anche versare il rosso d’uovo nella ciotola prima di mescolare il tutto. In questo caso potete conservare la carne condita per un certo tempo, non più di un’oretta comunque, in frigorifero prima di formare la polpetta. La tradizione richiede di accompagnare la tartare di carne con patate fritte, ma nell’ ipotesi di carne condita in cucina, solitamente viene servita su un letto di insalata.

Foto da picasaweb.google.com, www.flickr.com/photos/luizfilipe, /www.gastronauta.it,

Sab 23/08/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
2 ottobre 2011 11:54

la tartare di manzo vuole che sia servita con toast e burro a parte, e, non con patate fritte, (servite solo per i profani su domanda )
Grazie

Rispondi Segnala abuso
Enrico 28 gennaio 2012 19:12

Anche a me piace assaggiare questi piatti particolari, e devo dirvi che in Ungheria era il top dei top con pane tostato e burro…! Patatine fritte neppure l’ombra…

Segnala abuso
Cuciniera Vispa 3 ottobre 2011 11:11

Ma, io ho mangiato la tartare in Francia in tante citta’ e in tanti ristoranti, da quelli a 30 Euro per la cena a quelli da 90 Euro e mai e poi mai ho visto toast imburrati, mentre o c’erano le pomme frite oppure chiedevano di scegliere tra le pomme e l’insalata

Rispondi Segnala abuso
Claudia emila 27 aprile 2012 10:51

Alora mi dare qualcuno riceta per fare tartara….grazie

Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 27 aprile 2012 17:15

Claudia questo link ti porta a tantissime ricette di tartare
Dacci un’occhiata

http://www.buttalapasta.it/s/ricette-tartare/

Rispondi Segnala abuso
Giuliana 18 novembre 2012 13:04

Io lo mangio spesso in Slovenia, dove la servono già condita e con contorno di cetrioli sott’aceto affettati, pomodorini affettati e foglie di insalatina. Poi, a parte, ti portano fette di pane leggermente tostato e caldo, sulle quali spalmare il burro a temperatura ambiente. Una delizia davvero.

Rispondi Segnala abuso
Seguici