Patè di salmone

Patè di salmone

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
630 Kcal/Porz

    Il patè di salmone è proprio un classico. Possiamo proprio definirlo una ricetta aperitivo, ma anche ricetta antipasto, infatti in queste occasioni le tartine farcite con questo composto sono davvero un must. Di questa ricetta ci sono molte varianti, rispetto a quella classico a cui siamo abituate. Innanzitutto viene usato salmone fresco anziché quello affumicato o quello in scatola. Inoltre la presenza del Philadelphia gli conferisce sicuramente un originale sapore fresco. Anche la maggiorana (fresca, non secca) insaporisce questa preparazione, resa poi speciale dalla gelatina.

    Ingredienti

    Ingredienti Patè di salmone per quattro persone

    • 100 gr di burro
    • 2 cipolle
    • mezzo bicchiere di vino bianco secco
    • 1/4 di litro di gelatina
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Patè di salmone

    patè di salmone

    Pelate le cipolle, tritatele e mettetele a rosolare con poco burro.

    Aggiungete l’aglio, il salmone privo della pelle e tagliato a pezzi e fate cuocere a fiamma media.

    Salate, pepate, quindi insaporite con un pizzico di maggiorana tritata, poi irrorate con il vino bianco e fate sfumare.

    Passate il salmone, insieme alle cipolle e all’aglio al setaccio, ripassandolo poi una seconda volta (per rendere il tutto più veloce prima frullatelo con il mixer).

    Unite il Philadelphia, il burro a pezzetti e un bicchierino di cognac.

    Amalgamate bene, fino a che non avrete una crema.

    Versate un po’ di gelatina sul fondo del recipiente scelto, una volta raffreddata aggiungete il paté di salmone e ricopritelo con la gelatina rimasta.

    Lasciatelo in frigo, in modo che si rapprenda almeno 8 ore, rovesciate lo stampo su un piatto da portata e servite.

    Consigli:

    Potete gustare il paté di salmone su crostini di pane tostato o crackers.

    Foto di Kitsch & Classics

    VOTA:
    4/5 su 2 voti

    Speciale Natale