Boghe in carpione

Boghe in carpione

    Le boghe in carpione sono una ricetta che permette di trasformare un pesce povero (ed estremamente economico, circa 4 Euro al kg) in un saporito antipasto. La marinatura di questi pesci inoltre fa sparire le loro lische.

    Ingredienti

    Ingredienti Boghe in carpione

    • boghe (o bughe in genovese) ben fresche circa 1,5 kg., non sceglietele troppo grosse
    • sale q.b.
    • alloro
    • rosmarino
    • aceto di vino bianco di buona qualità
    • farina q.b.
    • olio per friggere (monoseme di girasole, o di mais o di arachide)
    • salvia
    • aglio
    • vino bianco secco (non è da dire ma neanche per questa preparazione è indicato il vino nei cartoni)

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Boghe in carpione

    Squamate le boghe usando l’apposito squama pesce.

    Utilizzando le forbici apritele e svuotatele.

    Lavatele sotto l’acqua corrente.

    Poi eliminate le teste e mettetele a scolare in uno scolapasta.

    Versate della farina in un vassoio ed infarinate le boghe.

    Friggetele in abbondante olio caldo fino a quando non saranno ben dorate.

    Mettete le boghe a perdere l’eccesso di unto su carta da cucina, salatele, e poi deponetele in un recipiente di vetro o di materiale plastico a chiusura ermetica.

    A questo punto preparate la marinata. Tritate o pestate un po’ di aglio, foglie di salvia e di rosmarino.

    Mettete il trito in una casseruolina con mezzo bicchiere di aceto, 1 bicchiere di vino bianco, alcune foglie di alloro, e portate il tutto all’ebollizione, spegnete e lasciate raffreddare.

    Versate la marinata sulle boghe, chiudete il recipiente e lasciate riposare almeno 24 ore.

    La ricetta tradizionale richiede di conservare le boghe in carpione in un luogo fresco, ma noi preferiamo tenerle nel frigorifero. Le boghe in carpione si conservano fino ad una settimana.

    Prima di servirle lasciatele intiepidire a temperatura ambiente.

    Foto di GIeGI

    VOTA:
    4.6/5 su 4 voti