Tacchino al dragoncello

    Tacchino al dragoncello
    Ci sono ricette veloci ma raffinate e gustose come questo tacchino al dragoncello: tempo di preparazione 15 minuti. Il dragoncello è un’erba aromatica usatissima nella cucina francese, molto meno da noi, dal gusto delicato e particolare che merita di essere conosciuta. Questo piatto è anche un’idea per un single, o per chi vive in una casa dove le attrezzature e la dispensa sono veramente minimaliste.

    Ingredienti

    Ingredienti Tacchino al dragoncello
    • 150/200 g. di fesa di tacchino tagliata a fette di circa 1,5 cm. di spessore
    • burro q.b.
    • dragoncello secco
    • sale q.b.
    • pepe q.b.
    • verdure di contorno: piselli, carote, patate o un misto di esse, per tempi veramente minimali usate quelle in scatola, altrimenti prendete quelle surgelate
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Tacchino al dragoncello

    Se usate le verdure surgelate, mettete dell’acqua leggermente salata a bollire e tuffatecele dentro, fino a che siano cotte; oppure cuocetele nel microonde (se nella vostra cucina minimalista c’è). Se usate le verdure in scatola, sciacquatele per bene sotto l’acqua corrente calda. In ogni caso alla fine scolatele.

    Mettete in ammollo in una tazzina di acqua calda un bel cucchiaio di dragoncello secco.

    Rosolate velocemente il tacchino in un po’ di burro caldo da tutte le due parti, salate e pepate.

    Poi versate il dragoncello e la sua acqua di ammollo, e terminate la cottura.

    Intanto in una casseruola fate insaporire le verdure con un po’ di burro, un pizzico di sale, una spolverata di pepe, ed ancora un po’ di dragoncello.

    Deponete in un piatto il tacchino con accanto le verdure, e versate sopra il sughetto formato durante la cottura del tacchino. Ed ecco pronta la vostra cena. Qualcuno potrebbe dire: “ma quanto burro!” Ovviamente questo piatto è consigliato in Inverno, o in paesi dal clima freddo, oppure dove il burro è di ottima qualità mentre l’olio d’oliva o è discutibile oppure estremamente costoso o difficile da trovare. E comunque il dragoncello va con il burro, non sono certa come si comporta accanto all’olio d’oliva.

    Foto di GIeGI

    Tacchino al dragoncello
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA