Ristoranti Giapponesi: Sushi Ko a Roma

Ristoranti Giapponesi: Sushi Ko a Roma
  • Commenti (3)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

ristorante sushi ko roma

Di ristoranti giapponesi a Roma ce ne sono moltissimi, ma non è molto facile trovare quelli buoni. In effetti a parte quelli più famosi, tra cui Sushisen, di cui vi ho parlato qualche tempo fa, , ben poca è la scelta, visto che nella maggioranza dei casi sono gestiti da cinesi o koreani che travalicano la tradizione giapponese in virtù di un pasto a prezzo minore. Ieri sera, grazie al consiglio di un amico, ho provato un altro locale, che si sta facendo un buon nome tra gli amanti del sushi, ovvero Sushi Ko, un ristorante-associazione culturale che si trova a ridosso dell’Università La Sapienza, in zona San Lorenzo, in una stradina senza uscita.

  • sushi ko misto sushi
  • sushi ko quadri
  • sushi ko uramaki
  • sushi ko bancone sushi
  • sushi ko bancone

Porta senza insegna luminosa, bisogna conoscerlo, è praticamente impossibile capitarvi involontariamente. L’atmosfera è spartana, minimal, senza orpelli e cineserie. Silenzioso, senza musica, con il solo sottofondo di discrete ordinazioni che le due ragazze in sala trasmettono ai due cuochi, un uomo e una donna, il tutto in maniera discreta.

Non c’è la rumorosissima atmosfera dei kaiten zushi di Tokyo, anzi è un ambiente intimo e piccolissimo. Pochissimi tavoli e qualche posto al bancone. Il menù è la parte forte del ristorante: poca la scelta ma di una qualità indiscutibile.

Abbiamo scelto un sushi misto, dove c’erano i gamberi dolci giapponesi (amaebi), gamberi, spigola, capesante, salmone e un tonno rosso superlativo. I nigiri, così come il sashimi, era composto di pezzi spessi di pesce, saporito e morbido.

Il riso, neanche a dirlo, era cotto egregiamente. Eravamo in tre, tutti con la passione per il sushi e forti del termine di paragone del sushi giapponese: siamo stati d’accordo nel dire che è stato sicuramente il sushi in terra straniera che più ci ha ricordato il Giappone. Innaffiato con birra Asahi e tè verde, come da tradizione giapponese offerto dalla casa.

Prezzi modesti: per un misto sushi grande, uno di sashimi medio, una porzione di uramaki all’avocado e salmone, tre porzioni di gelato al tè verde, birra, 108 euro. Ma siamo usciti pieni e soprattutto pienamente soddisfatti. E’ obbligatoria la prenotazione.

Sushi Ko
Via degli Irpini 8, Roma
telefono 06 44340948

405

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 31/07/2010 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Paola 1 agosto 2010 15:52

Ciao sono una delle cameriere del Sushi Ko! Come promesso sono venuta a leggere l’articolo!
Ti mando un saluto e spero che tornerai a farci visita!

Rispondi Segnala abuso
Paoletta
Paoletta 1 agosto 2010 17:16

Paola! e io la tua omonima cliente! il ragazzo che era con me mi ha detto di avervi incontrato ieri sera e che purtroppo sarete chiusi per tutto agosto… meditavo un’altra visita!Aspetterò settembre!

Rispondi Segnala abuso
Paoletta
Paoletta 24 settembre 2010 18:30

come promesso tornati e l’attesa è stata ben premiata con momenti epifanici. tè verde e sushi, un sapore che mi riporta in giappone. ottimo il servizio, e uno special thanks ad elisa!

Rispondi Segnala abuso
Seguici