Spaghetti al limone in versione light

Spaghetti al limone in versione light

    Gli spaghetti al limone vengono generalmente conditi con una salsa che prevede, oltre al succo di limone, anche la panna, ingrediente che non sempre è presente nelle nostre cucine. Per questo motivo (e perché ci piace un sacco sperimentare!) oggi prepariamo una ricetta sfiziosa che è un po’ una versione alternativa dei classici spaghetti al limone, non solo sostituendo la panna con una tazzina di latte, ma anche aggiungendo le noci e i capperi. Il risultato è assicurato: un piatto fresco, per nulla difficile e dalle note decisamente mediterranee.

    Ingredienti

    Ingredienti Spaghetti al limone in versione light

    • 430 gr di spaghetti numero 5
    • 150 gr di noci sgusciate
    • 1 tazzina (di quelle da caffè) di latte
    • prezzemolo
    • finocchietto selvatico
    • pepe
    • 1 limone (meglio se biologico)
    • 50gr di capperi dissalati
    • 2 o 3 cucchiai di formaggio grattugiato (tipo grana)
    • dragoncello
    • sale

    Ricetta e preparazione

    Come fare gli Spaghetti al limone in versione light

    1) In una ciotola capiente, grattugiare solo la parte gialla della buccia del limone (la parte bianca conferirebbe al piatto un retrogusto amarognolo che potrebbe rovinarne il sapore finale)

    2) In un mortaio, pestare le noci e i capperi dissalati, poi aggiungerli alla scorza grattugiata.

    3) Pelare a vivo il limone e tagliarlo a pezzi grossolanamente. In un mixer, frullare la polpa del limone, il latte, il dragoncello, il finocchietto selvatico, il prezzemolo, il sale e il pepe, e mettere da parte.

    4) Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata per i minuti indicati sulla confezione. Poi, a cottura ultimata, sollevarli con l’aiuto di un forchettone e metterli nella ciotola con le noci, i capperi e la scorza del limone grattugiata.

    5) Aggiungere la salsa passata al mixer, 2 o 3 cucchiai di formaggio grattugiato e mescolare bene il tutto prima di servire.

    Se la pasta dovesse risultare eccessivamente asciutta, è sufficiente aggiungere un paio di cucchiai di acqua di cottura per scioglierla un po’.

    VOTA:
    4.5/5 su 4 voti