Zenzero: ricette e idee per il suo utilizzo in cucina

  • Commenti (3)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Zenzero

Lo zenzero è una radice, per essere precisi un rizoma, di una pianta (Zingiber officinale) che cresce nelle zone tropicali e subtropicali, utilizzato per il suo sapore leggermente piccante e che ricorda un po’ quello del limone.

  • zenzero
  • zenzero nella carta
  • zenzero in un sacchetto
  • paintina di zenzero
  • zenzero candito

Purtroppo in Italia lo zenzero è, o meglio era, poco conosciuto visto che non viene utilizzato dalla nostra cucina, e questo era unv ero peccato, perchè lo zenzero ha un sapore unico e buonissimo (o almeno a noi piace moltissimo). Ma recentemente, con l’arrivo dei ristoranti etnici, e con i nuovi abitanti dell’Italia, stiamo iniziando ad conoscerlo ed apprezzarlo. Ora è poi facile trovare lo zenzero fresco, non solo nei negozi di specialità esotiche, ma anche nei supermercati e nei negozi di frutta e verdura meglio forniti.

Potete anche provare a coltivare lo zenzero in casa vostra, mettendo un pezzo di radice in un vasetto, come stiamo provando a fare anche noi.

piantina di zenzero

Lo zenzero si trova appunto fresco, e viene venduto come un rizoma intero, ma potete trovarlo anche secco a pezzi, oppure ridotto in polvere.

zenzero

zenzero in polvere

C’è anche lo zenzero candito, una delizia, perfetto da mangiare alla fine di un pranzo come un piacevole digestivo non alcolico, oppiure da utilizzare per la preparazione di dolci.

zenzero candito

Conservare lo zenzero

Noi consigliamo di avere sempre in casa un po’ di zenzero fresco. Comprate una bella radice, sana e conservatela nel cassetto per le verdure del frigorifero, avvolta in un po’ di carta cucina e poi racchiusa in un sacchetto di plastica o racchiusa in una scatola (la carta serve per raccogliere l’umidità che evapora dalla radice). Quando serve, tagliate i pezzi che vi occorrono, e la riponete. Si conserva a lungo, anche qualche mese; ricordatevi solo di cambiare la carta se diventasse troppo umida.

in un sacchetto

avvolto in carta da cucina

Al momento di usarlo pelatelo, e a secondo delle preparazioni tagliatelo a fettine, oppure tritatelo usando un tritatutto elettrico (lo zenzero è fibroso e quindi con strumenti manuali è difficile da tritare). Potete anche surgelarlo: tritatelo e riponetelo in piccoli contenitori; al momento di cucinare prendete la quantità che vi serve e lo usate senza neanche scongelarlo. Potete anche frullarlo con dell’olio, e conservare il trito in un barattolino coperto sempre di olio in frigorifero.

Lo zenzero in cucina

Lo zenzero è multiforme e riesce a dare un vivace tocco di sapore a mille preparazioni, salate e dolci. Vediamo alcune idee, molte delle quali derivate dalla cucina cinese, dove lo zenzero è usato tantissimo.

Foto da GIeGI, www.foodsubs.com

Mar 25/11/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
28 agosto 2009 15:39

Molto interessante…saluti Piero

Rispondi Segnala abuso
Andrea 9 marzo 2014 18:35

Lo Zenzero ha blande proprietà disinfettanti ed è adatto per la cura di sintomi influenzali come mal di gola o tosse, è un buon sostituto delle medicine in questo senso (me lo ha confermato il medico della mutua). Io e la mia compagna questo inverno lo abbiamo usato per questo, facendo tisane e devo dire che è un rimedio ottimo. Ma da qui a sostenere che la tisana allo zenzero sarebbe buona! Mioddio, questione di gusti!

Rispondi Segnala abuso
Sara 4 aprile 2014 00:55

Magari una tisana di solo zenzero no, ma un infuso di zenzero e frutta è ottimo

Segnala abuso
Seguici