Conserve

Tante ricette e spunti per realizzare delle conserve deliziose per stuzzicare l'appetito della vostra famiglia ma anche da donare ad amici e parenti. Vedremo quindi come conservare in modo perfetto la frutta e la verdura con le ricette base e con quelle più originali che vi consentono di sperimentare e di mettere alla prova la vostra fantasia. Vedremo anche di quali strumenti e quali ingredienti serviranno per realizzare delle conserve buonissime.

Zucchine sott’olio

ZUcchine sott'olio

Le zucchine sott’olio sono un esempio delle conserve tipicamente italiane amate da tutti. Utili come antipasti e divertenti in qualità di contorni, è possibile realizzare questa particolare conserva con semplicità, con impiego di un po’ di tempo ma sicuramente ottenendo uno splendido risultato. Vediamo insieme come realizzare le zucchine sott’olio e in che modo utilizzare il Bimby per facilitare ancora di più la “cottura” di queste verdure. Vi suggeriamo di procedere alla conservazione utilizzando vasetti di diversa capienza, così da aprirne di grandi o di piccoli in base agli ospiti che avrete a casa.

Leggi l'articolo

Marmellata di arance

ricetta marmellata di arance

Vi diamo la ricetta per preparare la marmellata di arance, che potrete poi essere utilizzare per farcire torte o dolcetti, oppure servire a colazione con pane e burro o fette biscottate. Ma prima di accingervi a prepararla, assicuratevi di avere a disposizione delle ottime arance provenienti da agricoltura biologica, o almeno non trattate, visto che per questa marmellata dovrete utilizzare anche la loro buccia.

Leggi l'articolo

Pomodori secchi sott’olio

Pomodori secchi sott'olio

I pomodori secchi sott’olio sono un perfetto esempio di come conservare le verdure di stagione, tradizione tipica dell’Italia meridionale. La forte diffusione di questo metodo di conserva nasce nelle regioni del sud, sia per l’abbondante varietà dei pomodori presenti, sia per la disponibilità del sole, necessario per l’essiccazione. I pomodori più adatti a questa ricetta sono i San Marzano: allungati, saporiti e con la buccia sottile. Ideali da gustare con le fette di pane tostato, questa qualità di pomodori è utilizzato anche per fare la salsa o i pelati in casa.

Leggi l'articolo

Acciughe sotto sale, come prepararle in casa

Acciughe sotto sale, conserva casalinga

Le acciughe sotto sale sono una gustosa conserva che è possibile preparare abbastanza facilmente in casa, e visto che ora è la stagione in cui le acciughe (o alici) sono disponibili fresche a prezzi contenuti vogliamo farvi vedere come fare. Vi suggeriamo veramente di provarci, soprattutto perché le acciughe salate buone sono difficili da trovare, e buone o meno hanno tutte prezzi altissimi. Se siete abituati ad usare le acciughe o alici sott’olio, sappiate che sono semplicemente quelle sotto sale, dissalate e messe poi sott’olio. Le acciughe o alici salate sono ottime di loro, ma servono anche come ingrediente per aromatizzare tanti piatti.

Ingredienti per le acciughe sotto sale

  • Acciughe sotto sale
  • acciughe o alici
  • acciughe pulite
  • staccare la testa alle acciughe
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta salumi fatti in casa

salumi

Perchè non proviamo a fare da soli i salumi ? E’ necessario avere l’insaccatore che di solito è un accessorio dei tritacarne elettrici o delle impastatrice. Inoltre, bisogna avere un luogo dove farli seccare che deve essere asciutto ed aereato. Otterrete dei salumi ottimi e, principalmente, senza conservanti nocivi alla nostra salute; comunque vi suggeriamo di farvi aiutare d aun esperto in questo tipo di preparazioni per evitare ogni tipo di problemi, come ad esempio il rischio botulino. Fare i salumi in casa è possibile, ma con le dovute attenzioni.

Ingredienti per i salumi casalinghi:

Leggi l'articolo

Ricetta per lo strutto di maiale, la “nzogna o sugna”

Strutto di maiale

Lo strutto, chiamato anche “sugna” e al sud “nzogna” è un condimento che viene ricavato dal grasso di maiale sciolto lentamente sul fuoco e fatto poi rapprendere. Utilizzato per moltissime ricette sia dolci che salate, nonostante sia stato per secoli l’unico condimento per la cucina italiana (cucinare con l’olio era da poveri), è stato spesso snobbato dai nutrizionisti perchè ritenuto uno delle principali cause dell’aumento del colesterolo “cattivo”. In realtà un uso eccessivo veramente fa male, ma utilizzarlo ogni tanto non credo che possa essere tanto dannoso. Inoltre, forse non tutti sanno che, proprio per le sue caratteristiche, lo strutto è l’ideale per la frittura grazie al suo “elevato punto di fumo” a differenza di tanti altri olii come quello di semi.

Ingredienti per lo strutto:

Leggi l'articolo

La marmellata di limoni

FOTO 1 MARMELLATA DI LIMONE

La marmellata di limoni è una confettura dall’aroma fresco ed estivo da accostare al dolce per le colazioni e al formaggio per rendere più appetitoso un aperitivo. Dolce e amara allo stesso tempo, conserva il gusto del limone e si presenta come un’ottima variante per una colazione salutare e rigenerante. Dall’unione di pochi ingredienti è possibile creare un prodotto semplice e gustoso da utilizzare in diversi modi e che mantiene invariate le proprietà stesse del limone: vitamina C, sali minerali, ferro, calcio fosforo e altre importanti vitamine del gruppo A e B. Vediamo insieme come preparare la marmellata di limoni.

Leggi l'articolo

Cucina inglese: marmellata di arance amare (marmalade)

marmellata arance amare inglese

Ecco come preparare la famosa marmellata di arance amare, o marmalade, tipica delle colazioni e dei the delle cinque inglesi. Per prepararla occorrono le arance amare, che sono una varietà particolare, magari difficile da trovare dai fruttivendoli, ma disponibili presso i produttori e in tanti giardini e orti. In Inghilterra le arance amare sono chiamate “Arance di Siviglia” e tutti gli anni di questi tempi partono delle intere navi dalla Spagna cariche di esse, per poter preparare questa specialissima marmellata.

Ingredienti per la marmellata di arance amare inglese (dosi per 4 persone)

Leggi l'articolo

Ricette conserve: kumquat o mandarini cinesi canditi

kumquat mandarini cinesi canditi

Vi proponiamo la ricetta dei kumquat, o mandarini cinesi, canditi perché anche in Inverno è possibile preparare delle golose conserve. Candire la frutta richiede un po’ di tempo, perché bisogna ripetere i cicli di bollitura nello sciroppo più volte; ma i kumquat si trovano piuttosto raramente e sono migliori canditi o ridotti a marmellata che al naturale, e quindi vale proprio la pena di farli. I kumquat canditi si servono a fine pasto oppure li potete utilizzare nella preparazione di dolci, o proporli assieme a dei formaggi grassi e dal gusto deciso.

Ingredienti per i kumquat o mandarini cinesi canditi

Leggi l'articolo

Ricetta conserva di peperoncini piccanti

Conserva di peperoncini piccanti sott'olio

Realizzare una conserva di peperoncini piccanti è semplice e assolutamente da provare se siete amanti dei cibi dal gusto saporito e volete avere sempre a disposizione una scorta di bruciante condimento. Spesso, passata la stagione dei peperoncini, si rimpiange di non averli a disposizione da utilizzare nelle nostre pietanze. Oltre a conservare il peperoncino fresco direttamente nel congelatore, vi proponiamo questa ricetta per confezionare dei barattoli di peperoncini piccanti da tenere in dispensa, e anche da regalare agli amici. Potrete anche scegliere se utilizzare i peperoncini freschi o secchi.

  • Peperoncini rossi piccanti e sodi
  • Peperoncini piccanti verdi
  • Peperoncini a sgocciolare
  • Peperoncini sottolio
  • Conserve
Guarda le foto e leggi l'articolo

Gelatina di melagrana

Gelatina di melagrana

La gelatina di melagrana è una conserva buonissima che mette in risalto il colore rosso rubino e il sapore intensamente dolce del suo ingrediente principale: il melograno, pianta originaria dell’Asia Occidentale. Perfetta da realizzare durante la stagione autunnale, questa gelatina è una ricetta insolita, molto semplice da preparare e ottima da spalmare sulle fette biscottate per una colazione grintosa e di gusto. Davvero veloce da preparare, questa conserva permetterà di rendere prezioso ogni piatto con un tocco particolare da vero chef…vediamo come fare!

Leggi l'articolo

Ricetta chinotto candito, dolce conserva casalinga

Chinotto candito

VI diamo la ricetta per il chinotto candito, per preparare una dolce conserva casalinga, e soprattutto perché candirlo o trasformarlo in marmellata o in altri modi permette di mangiare il chinotto. Il chinotto per chi non lo conoscesse è un piccolo agrume molto profumato, ma che appunto da fresco è amarissimo e non può essere consumato. Il chinotto, e per la precisione dovremmo dire il chinotto di Savona, è stato recentemente riscoperto ed è diventato un Presidio Slow Food, e quindi viene sempre più coltivato e trasformato da medi e piccoli laboratori artigiani, situato appunto in provincia di Savona.

Ingredienti per il chinotto candito

  • chinotto verde
  • chinotto candito
  • chinotto di savona
  • gelato al chinotto
Guarda le foto e leggi l'articolo

Secondi di carne: tonno del Chianti, ricetta toscana col maiale da conservare

tonno del Chianti

Se siete alla ricerca di secondi di carne speciali, ecco il tonno del Chianti, una delle ricette toscane tipiche a base di carne di maiale che è una vera e propria conserva. Si tratta di una antica ricetta di cucina povera e di tradizione contadina, riconosciuta anche internazionalmente per la sua bontà e il suo modo di preparazione praticamente immutato durante i secoli. Gli allevatori erano soliti preparare questo tipo di carne spinti dalla buona usanza di non buttare via niente, e la carne dei giovani ”lattonzoli” veniva bollita per ore ed ore insieme alle spezie nel vino bianco, e poi successivamente conservata sott’olio per essere consumata durante l’inverno. Non vi resta che provare questa specialità.

Ingredienti per il Tonno del Chianti (dosi per 4 persone)

Leggi l'articolo

Come preparare le albicocche secche, il procedimento giusto

albicocche secche

Oggi vediamo come preparare le albicocche secche da conservare per un utilizzo nei mesi invernali. Si preparano semplicemente con le albicocche fresche e un po’ di bicarbonato; il tempo di preparazione delle albicocche è di circa una settimana, considerando la cottura in forno a temperatura bassa e la fase di essiccazione di 5 giorni. Queste albicocche sono ottime per varie ricette, per esempio le albicocche secche ricoperte di cioccolato.
Ingredienti per le albicocche secche:

  • preparare le albicocche secche
  • albicocche secche in piatto
  • albicocche secche
  • albicocche fresche
  • albicocca secca come conserva
Guarda le foto e leggi l'articolo

Conserve della cucina sarda, i cardi sott’olio

Cardi selvatici

Una delle conserve tipiche della cucina sarda è questa fatta con i cardi selvatici sott’olio. In tutta la Sardegna questa preparazione ha diversi nomi a seconda dei dialetti, e quindi la possiamo chiamare gureu aresti cunfittau, cardu gureu, o anche cardu freu. Il cardo selvatico, per chi non lo conoscesse ancora, lo possiamo considerare come l’antenato del carciofo, e infatti il gusto lo ricorda decisamente, anche se il sapore è accostabile pure a quello del sedano. E’ possibile raccogliere i cardi selvatici in tutto il territorio della regione (e anche in altri parti d’Italia, s’intende), nelle campagne dove genericamente crescono spontaneamente. Poi si potranno preparare dei gustosi vasetti di conserva per poter gustare questa verdura durante tutto l’anno.

Ingredienti per la conserva di cardi selvatici sott’olio

Leggi l'articolo
Seguici