Cucina Laziale

Volete scoprire i piatti tipici della cucina laziale? Scopriamo insieme quali sono ma anche come si preparano alla perfezione. In questa sezione vedremo insieme tanti consigli golosi per creare delle pietanze deliziose e con un tocco unico. Seguendo i nostri consigli sarà facilissimo preparare antipasti, primi piatti e secondi degni della tradizione laziale.

Vignarola romana

  La vignarola romana è una ricetta vegetariana a base di carciofi romaneschi, piselli e fave. Rappresenta un’ottima soluzione come secondo piatto o come contorno o antipasto per il periodo primaverile, essendo tutte verdure di stagione.

Spaghetti alla carbonara vegetariana

  Quante volte abbiamo assaggiato varianti di pasta alla carbonara vegetariana? Diciamo che ci sono moltissime verdure che si prestano a questa preparazione, che sicuramente risulta più leggera di quella classica, per altro uno dei piatti davvero irrinunciabili della cucina romana.

Penne all’arrabbiata

Un classico della cucina italiana, semplice semplice e veloce veloce, ma molto saporito. L'arrabbiatura del sughetto è dato dal peperoncino piccante e dall'aglio, ma il punto di partenza deve essere una buona salsa di pomodoro.

Agnello alla cacciatora

L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale.

Spaghetti alla carbonara secondo Alessandro Borghese

  Gli spaghetti alla carbonara sono uno di quei piatti dalla ricetta che ogni buon romano serba per sé: tutti hanno un piccolo trucco, una variante speciale, qualcosa che rende la pasta alla carbonara una specialità unica di quella famiglia.

Crostini fritti alla romana

I crostini fritti alla romana sono un antipasto gustoso e divertente da presentare per una cena tra amici, un piatto tipico della tradizione romana per deliziare i vostri ospiti! Scoprite tutti i nostri segreti per realizzare questo appetizer diverso!.

  • 30 min
  • Facile
  • 30 min
  • Facile

Spaghetti con puntarelle, acciughe e briciole

La ricetta per gli spaghetti con le puntarelle, acciughe e briciole mescola ingredienti tipici della cucina romana. Le puntarelle sono un contorno che in questo periodo moltissimi ristoranti della capitale offrono come contorno, e si sposano perfettamente con le acciughe.

Pizza sbattuta

  La pizza sbattuta, a discapito del nome, è un dolce, più precisamente un dolce pasquale tipico della cucina romana, e la tradizione vuole che lo si mangi a colazione sopratutto nel giorno di Pasqua.

Coda alla vaccinara

La coda alla vaccinara è un saporito piatto della cucina romana popolare, e come per tutte le ricette tradizionali esistono mille varianti della ricetta, più o meno ricche o semplici.

Pomodori ripieni

I pomodori ripieni di riso sono un piatto tipico della cucina romana, che potete trovare bello e pronto nelle rosticcerie o come parte degli antipasti misti delle trattorie della capitale.

Crostini alla velletrana

  I crostini alla velletrana sono fettine di pane casereccio molto condite: il primo strato è formato da patè di fegato, il secondo da prosciutto cotto tagliato molto sottile e il terzo da funghi porcini.

Pasta all’Amatriciana

Ecco la ricetta della pasta all’Amatriciana, a volte abbreviata in pasta alla matriciana, ma visto che il nome deriva da Amatrice, paesino laziale, la prima versione è la più corretta.

  • 30 min
  • Facile
  • 30 min
  • Facile

Abbacchio al forno

L'abbacchio al forno è una tipica ricetta di Roma da realizzare per la festa di Pasqua! A fare da contorno perfetto per questo secondo piatto importante e imponente, le patate, gustose, croccanti e decisamente immancabili all'interno di questa pietanza!.

  • 1 h e 45 min
  • Media
  • 1 h e 45 min
  • Media

Gnocchi di semolino alla romana

Questi gnocchi sono chiamati alla romana, ma in realtà molto probabilmente hanno origini piemontesi, è una ricetta per primi piatti economici ma davvero speciali.

Carciofi in pastella

I carciofi sono spesso protagonisti della cucina laziale, dove il territorio ne è generoso. Soprattutto infatti nella zona del litorale nord di Roma, dove tra l'altro si tiene anche un'importante sagra annuale, ci sono tantissime coltivazioni di carciofi.