Cucina Marchigiana

Tutte le ricette più buone della cucina marchigiana: scopriamo insieme come arricchire i vostri piatti con i gusti tipici e deliziosi di questa regione d'Italia. Vedremo anche quali sono gli ingredienti che non possono mancare per chi desidera cucinare un tipico piatto delle Marche ma anche le pietanze più sfiziose e tipiche. Tantissimi consigli e le tecniche migliori per rendere la vostra tavola una festa di sapori.

Vincisgrassi

I vincisgrassi sono una specie di lasagne al forno alla marchigiana: questo piatto è realizzato con un ragù di carne di manzo e maiale e rigaglie di pollo e un bel po' di besciamella.

  • 1 h e 15 min
  • 1 h e 15 min

Sardoncini scottadito

Il pesce e' sicuramente l'alimento prediletto per l'estate: e' salutare, leggero, anche se a volte un po' difficile da cucinare, soprattutto se non si e' dei grandi esperti.

Lumachine di mare in porchetta

Una ricetta tradizionale marchigiana per preparare le lumachine di mare: le lumachine vengono cotte con il vino, un po’ di pomodoro e aromatizzate con il finocchietto selvatico. Servitele accompagnate da fette di pane casereccio, e da un bel Faliero dei Colli Ascolani ben freddo.

Olive ascolane

La ricetta delle olive ascolane è tipica della tradizione marchigiana e risale all'800. Le olive all'ascolana sono un piatto ricco, richiedono tempo e pazienza per essere preparate, ma il risultato ripaga degli sforzi.

Teglia di verdure

  La teglia di verdure marchigiana è un contorno a base di zucchine, melanzane e pomodori, ripieni di tonno sottolio e acciughe, e cotti al forno.

Pasta e ceci della Moja

Questo particolare piatto di pasta e ceci è originario di Moie frazione del Comune di Maiolati Spontini in Provincia di Ancona, ed è veramente particolare perchè non si tratta di una zuppa o minestra, ma di una pasta asciutta.

Triglie all’anconetana

Oggi vi parlerò della ricetta delle triglie all'anconetana , una preparazione di questo pesce direttamente dalla cucina delle Marche, pieno di sapori e profumi del mare e della terra.

Brodetto in bianco di Portorecanati

Ricetta per preparare il brodetto in bianco di Portorecanati, un secondo piatto di origine marchigiana che si prepara in occasione delle festività pasquali, se volete portare in tavola una zuppa di pesce potete provare questa.

Pollo in potacchio

Dopo aver ascoltato delle persone discutere fare ipotesi più o meno fantasiose su cosa fosse un piatto in potacchio, ho voluto documentarmi; pensavo che fosse un umido con del pomodoro, e ho avuto la conferma. Per la precisione, sembra che voglia del rosmarino per essere un vero potacchio.

Minestra di cardi in compagnia

Dalla cucina marchigiana ci arriva questa gustosa minestra di cardi “in compagnia”, dove la compagnia sono delle polpettine di carne e dei fegatini di pollo. Il risultato è una minestra molto saporita e ricca, quasi un piatto unico, utilizzando una delle verdure tipiche dell’Inverno.

Scroccafusi marchigiani

E' il dolce tipico delle Marche, e principalmente del Maceratese e che viene preparato per Carnevale. Il loro nome varia da zona in zona ad esempio ad Arquata del Tronto vengono chiamati "stummeri" mentre ad Osimo si chiamano cecetti .

Cernia al Verdicchio

Una saporita ricetta per preparare del pesce a cui il profumato Verdicchio di Jesi dona un inconfondibile profumo. Se non riuscite a procurarvi quella fresca, in questa ricetta potete usare della cernia surgelata, ma prima di cuocerla scongelatela completamente.

Focaccia alla marinara

Ricetta per preparare la focaccia alla marinara un piatto tipico della cucina marchigiana che si prepara durante le festività pasquali o per il lunedì di Pasquetta.

Gobbi in umido

Nelle Marche i cardi, soprattutto quelli della Valle del Trodica, vengono chiamati gobbi. E' famosa la parmigiana alla maceratese, che li vede protagonisti. In questa ricetta più semplice da preparare invece si cucinano con lardo, pomodoro e vengono arricchiti dall'aroma della cannella.

Crescia pasqualina

Nelle Marche la Crescia è un’istituzione e se ne preparano in infinte varianti: con la farina di mais o con strutto e lardo di maiale, o ancora con uova e ricotta La versione che vi proponiamo oggi è quella della Crescia pasqualina.