Cucina Piemontese

Tutti i piatti e le ricette della cucina piemontese, per tutti coloro desiderano conoscere i piatti tipici e gustosi di questa regione d'Italia. Vedremo insieme quali sono le pietanze che non possono proprio mancare nelle ricette del Piemonte, i classici ingredienti da tenere sempre in casa e anche delle varianti più moderne e originali ai classici piatti della tradizione. Tantissime idee per rendere uniche e speciali le vostre cene sfiziose.

Bagna cauda

Bagna caoda con il Bimby

La bagna cauda è una preparazione tipica della cucina piemontese a base di acciughe, aglio, burro e olio. Per tradizione è un piatto prevalentemente autunnale e invernale, caratteristico del periodo della vendemmia, si dice infatti che anticamente venisse preparato per ricompensare i vendemmiatori del lavoro prestato. La bagna cauda si consuma sempre caldissima e accompagnata da verdure cotte e crude, oppure da saporiti crostini; è possibile portarla in tavola anche con ciotole e fornelletti individuali. Vediamo insieme come prepararla!

Leggi l'articolo

Brasato al vino

brasato al barolo

Vi proponiamo la ricetta del brasato al vino se volete servire ai vostri ospiti un super secondo piatto di carne ricco e gustoso, che arriva dalla cucina piemontese. Per un buon risultato è fondamentale il tempo, per la marinatura e per la cottura, e dell’ottima carne, e per questo fatevi consigliare dal vostro macellaio, e ovviamente dell’ottimo vino. Il brasato al vino è un piatto impegnativo e ricco, e quindi e va riservato al pranzo della domenica o per le occasioni di festa; poi visto che richiede un ricco contorno, vi suggeriamo di considerarlo come piatto unico, e di scegliere un antipasto leggero, per esempio un pinzimonio di verdure.

Leggi l'articolo

Baci di dama

Ricetta Baci di dama

I baci di dama sono dei i biscotti di origine piemontese nati circa un secolo fa nella città di Tortona. La ricetta di questi dolcetti prevede la preparazione di biscottini di pasta frolla da unire a due a due e da sovrapporre con una farcitura di cioccolato.Il loro nome deriva proprio dal fatto che sono composti da due calotte di pasta che richiamano a due labbra che si baciano. Nella ricetta tradizionale piemontese si preparano con le nocciole nell’impasto ma si possono utilizzare anche le mandorle per una variante della ricetta. L’idea di prepararli per offrirli con il tè del pomeriggio o per regalarli ad un’amica per una occasione speciale è ottima perché sono dei dolcetti di sicuro apprezzamento e facili da preparare, anche con un poco di anticipo potendoli conservare in una bella scatola di latta per almeno una settimana.

Leggi l'articolo

La ricetta degli agnolotti, i ravioli piemontesi per il pranzo di Natale

Foto ricetta agnolotti

Ecco la ricetta degli agnolotti, un primo piatto perfetto per il pranzo di Natale. Gli agnolotti sono un particolare tipo di pasta fresca ripiena, vanto della cucina piemontese, hanno la forma di ravioli oppure di ravioli del plin (ottenuti pizzicando la pasta) e sono farciti con un misto di carne e verdure. Gli agnolotti vanno conditi con il sugo di cottura delle carni utilizzate per il ripieno (il cosiddetto sugo di arrosto), oppure serviti in una tazza di vino; lo sappiamo che sembra strano ma provate e vedrete come saranno buoni, ovviamente ci vuole dell’ottimo vino rosso piemontese. Se preferite le preparazioni più semplici provateli con il burro o con burro e parmigiano, in questo modo potrete apprezzare alla perfezione il gustoso ripieno degli agnolotti.

Ingredienti per gli agnolotti (dosi per circa 500 agnolotti)

  • La foto ricetta degli agnolotti della cucina piemontese
  • Verdure per il sugo per gli agnolotti
  • Verdure per il sugo pulite
  • Cuocete il soffritto
  • Vino senza alcol per gli agnolotti
Guarda le foto e leggi l'articolo

Cucina piemontese, ecco la ricetta della paniscia o panissa

La paniscia piemontese

La paniscia è un tipico piatto della cucina piemontese tradizionale, la ricetta un tempo veniva preparata solo in occasione delle festività oppure veniva cucinata con estrema cura dalle massaie per una grande occasione da celebrare. Gli ingredienti sono della tradizione contadina, e ancora oggi dire “mi guadagno la paniscia” (per dire mi guadagno da vivere) ci riporta proprio al senso di ricchezza di questo piatto e all’importanza che assumeva nell’alimentazione.

Ingredienti per la paniscia (dosi per 4 persone)

  • Paniscia
  • Salamino della duja
  • Cavolo verza bianco
  • Paniscia tipo risotto
Guarda le foto e leggi l'articolo

Cucina piemontese: carpaccio di carne all’albese

carpaccio albese di carne

Il carpaccio di carne all’albese è un tipo di antipasto che viene dalla tradizione gastronomica piemontese, precisamente dalle cucine di Alba. Questo piatto ha una difficoltà di preparazione bassissima ma la qualità degli ingredienti deve essere al top. La differenza con gli altri carpacci sta nella presenza di tartufo bianco a scaglie nel piatto, unito a qualche fungo champignon, più decorativo che altro. Ben diverso quindi da un più economico e più classico carpaccio con funghi. In mancanza di tartufo bianco potete usare delle scaglie di parmigiano, anche se con i funghi la ricetta è ovviamente migliore.
Ingredienti per il carpaccio di carne all’albese (dosi per 4 persone):

Leggi l'articolo

Vitello tonnato

vitello tonnato

La ricetta del vitello tonnato fa parte della tradizione della cucina piemontese, dove viene servito generalmente come antipasto. La ricetta originale del vitello tonnato (conosciuto anche come vitel tonà o vitel toné) prevede l’utilizzo di uno specifico taglio di carne, il magatello di vitello, altrimenti conosciuto anche con il nome di girello o meglio noto come lacerto nel sud della penisola.

Leggi l'articolo

Patate alla savoiarda, ricetta tipica piemonetese

patate alla savoiarda

Il contorno di patate alla savoiarda è un piatto tipico della cucina piemontese da preparare con pochi e semplici ingredienti. Le patate, prima lessate, vanno poi ripassate in forno con il risultato di un contorno che sembra una sorta di torta di patate grazie alla presenza di formaggio e latte. Si tratta di un piatto nutriente, adatto anche ai bambini, magari non eccedendo nell’aggiungere troppo pepe.
Ingredienti per le patate alla savoiarda (dosi per 4 persone):

Leggi l'articolo

Gnocchi all’ossolana con zucca e castagne dalla cucina piemontese

gnocchi ossolana

Gli gnocchi all’ossolana con la zucca e le castagne sono tipici della zona della Val d’Ossola (Verbania). Nella cucina piemontese questi gnocchi sono rinomati anche per una ulteriore versione che prevede l’utilizzo delle castagne vere e proprie, piuttosto che della farina di castagne. In entrambi i modi ci troviamo davanti ad un ottimo piatto, qualora foste tentati di utilizzare le castagne, sappiate che si potranno usare 100 grammi di castagne bollite e passate al setaccio in aggiunta alla lista degli ingredienti qui sotto. Lo gnocco preparato con le castagne sarà sicuramente più rustico.

Ingredienti per gli gnocchi all’ossolana (dosi per 6 / 8 persone)

Leggi l'articolo

Ricetta carne saporita in umido

Carne saporita

Una saporita ricetta, lo dice anche il nome ;-), piemontese per trasformare gli avanzi di carne dei giorni di festa in gustoso piatto in umido, soprattutto il lesso utilizzato per preparare il brodo. Servitelo bollente, magari accompagnato da un buon puré, o da patate lesse.

Ingredienti per carne saporita in umido (dosi per 6 persone)

  • tacchino arrosto
  • aceto di vino
  • carne bollita
Guarda le foto e leggi l'articolo

Fagioli grassi

Fagioli grassi

Anche i fagioli per Carnevale devono diventare “grassi, ed in questa ricetta tradizionale del Canavese lo sono proprio, visto che cuociono in compagnia di cotiche, piedini di maiale e, a piacere, anche salamini. La tradizione vuole che si cuociano poi nella speciale pentola di terracotta: la tofeja. Ad Ivrea c’è la tradizione di preparare grandi pentoloni di fagioli grassi da distribuire alla popolazione appunto per il Carnevale.

Ingredienti per i fagioli grassi (dosi per 10 persone)

  • fagioli grassi
  • fagioli
  • tofeja
Guarda le foto e leggi l'articolo

Grissini

grissini torinesi specialita piemontese

I grissini sono apprezzati da tutti, sia come snack che come alternativa croccante al pane, e possono aiutarvi a preparare in pochi minuti dei gustosi antipasti o stuzzichini per l’aperitivo: basta avvolgerli in fette di salumi o servirli con salse in cui intingerli. Invece di ricorrere a un prodotto industriale o al forno sotto casa vi diamo la ricetta per farli in casa; la preparazione non è difficile e servono pochi ingredienti (farina, acqua, sale, e lievito di birra), ma come in tutti i casi di prodotti che richiedono la lievitazione, come il pane, per ottenere ottimi risultati ci vuole un po’ di pratica, per imparare a conoscere a fondo il vostro forno, ed il comportamento del lievito. I grissini hanno origine a Torino e sembra che siano stati ideati per un sovrano di casa Savoia nel 1679 che non riusciva a digerire la mollica del pane; e poi per la loro golosa croccantezza e per il fatto che a differenza del pane si mantenevano freschi e croccanti a lungo ebbero da subito un grande successo e si diffusero in altre parti del Piemonte.

Leggi l'articolo

Prodotto tipico: la salsiccia di Bra

Salsiccia di Bra

La salsiccia di Bra, o usando la forma dialettale salciccia, ha la peculiare caratteristica di essere fatta anche con carne di vitello di Razza Piemontese, e non solo con il suino. Inoltre questa speciale salsiccia si mangia soprattutto cruda.

  • La salsiccia di Bra
  •  Bra
  • Logo del Consorzio della salsicca di bra
  • salsiccia con un bicchiere di vino
Guarda le foto e leggi l'articolo

I rabaton, gustoso primo piatto della cucina piemontese

rabaton cucina piemontese

I rabaton sono un gustoso primo piatto della cucina piemontese, forse meno noto di altre ricette di questa regione. A noi sembrano interessanti e buoni, così riccamente profumati dalle erbe aromatiche e fatti con ingredienti poveri, come verdure di campo, ricotta e uova, che ci ricordano tanto la nostra cucina ligure. Vi suggeriamo questi strani gnocchi per il pranzo domenicale, visto che devono essere gustati ben caldi appena usciti dal forno, e non devono essere fatti aspettare.

Ingredienti per i rabaton (dosi per 4 persone)

Leggi l'articolo

Ricetta antipasto piemontese con cipolline di Ivrea

tipico antipasto piemontese di verdure

L’antipasto piemontese con cipolline di Ivrea è una ricetta gustosa e nutriente, adatta a tutti i palati. Non è altro che una sorta di caponata di verdure con salsa di pomodori. Le verdure in questione sono fagiolini, peperoni, carote e sedano, e, dulcis in fundo, le cipolline di Ivrea. Queste hanno una copertura nocciola chiaro e una dimensione tra 1 e 3 cm di diametro; sono perfette per preparare sottaceti come le cipolline proposte qualche settimana fa, grazie al sapore delicato. La cottura è di circa un’ora ma la preparazione degli ingredienti è di una ventina di minuti.
Ingredienti per l’antipasto piemontese con cipolline di Ivrea (dosi per 4 persone):

Leggi l'articolo
Seguici