Ricette Regionali di Natale

Come fare per cucinare un perfetto cenone di Natale? Butta La Pasta vi offre tutte le ricette regionali di Natale, per variare il vostro menù natalizio.

Avrete solo l'imbarazzo della scelta tra antipasti, portate principali e dolci da ogni regione italiana. Passate da un primo lombardo a un dolce campano in pochi minuti e godetevi il gusto di ogni portata.

Quale ricetta di Natale sei? [TEST]

Quale ricetta di Natale sei

Ti piacerebbe scoprire quale ricetta di Natale sei? Non esitare, rispondi a dieci semplici domande e individua subito quale è la pietanza che ti somiglia di più!

Colorata come i canditi, dolce come la cioccolata o candida come la glassa bianca, uno di questi o altri ingredienti potrebbe rappresanti, cosa aspetti a scoprirlo? Indaga sulla tua personalità e sul piatto che ti rappresenta di più!

Questo test è tutto quello di cui hai bisogno per rivelare la tua vera personalità e scoprire tutti i piatti tipici del Natale. Un semplice click sarà lo strumento giusto da usare per capire quale è la tua ricetta preferita!

Sei ancora indecisa? Non perdere altro tempo, scopri quale ricetta di Natale sei, prova il nostro test e verifica le nostre previsioni. Ti bastano pochi minuti per scoprire il tuo profilo e se il risultato non ti soddisfa comincia tutto da capo!

Inizia il test

Vincisgrassi

I vincisgrassi

I vincisgrassi sono una specie di lasagne al forno alla marchigiana: questo piatto è realizzato con un ragù di carne di manzo e maiale e rigaglie di pollo e un bel po’ di besciamella. Come per tutte le ricette tradizionali se ne trovano tantissime varianti, anzi si potrebbe dire che ogni famiglia ha la sua ricetta. Alcune varianti aggiungono carne di pollo e/o animelle di vitello al ragù, altre non prevedono l’uso della besciamella ma aumentano le dosi del ragù. I vincisgrassi sono un piatto delle feste, vista la laboriosa preparazione, che può essere appunto presentato agli ospiti.

  • vincisgrassi
  • besciamella per i vincisgrassi
  • carne di maiale  per i vincisgrassi
  • pancetta  per i vincisgrassi
  • passata di pomodoro  per i vincisgrassi
  • vincisgrassi
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta minestra “maritata”, piatto succulento

Minestra maritata

Piatto tipico natalizio della Campania e, in particolar modo del napoletano. Viene chiamata “maritata” perchè la carne di maiale si “sposa” con gli altri ingredienti. Nonostante sia particolarmente ricca e potrebbe essere un piatto unico viene considerata, spesso, un semplice contorno.
Questa ricetta, che ricorda molto la “olla podrida” spagnola che letteralmente significa “pentola marcia”, è molto antica e rappresentava il piatto dei “poveri” composto principalmente da scarti e frattaglie unite alla verdura. Non a caso in napoletano viene chiamata “o pignato grasso” (pentola di coccio grassa- pietanza grassa). In qualche aerea viene considerata un piatto tipico anche di Pasqua. Di questa ricetta esistono molte versioni, questa che mi proponiamo è la più moderna. Un consiglio….dopo le feste mettetevi a dieta.

Ingredienti ricetta minestra “maritata”:

Leggi l'articolo

Fotoricetta: il sugo di carne alla genovese (tocco di carne)

Sugo di carne alla genovese (tocco)

Il sugo di carne alla genovese segue i principi della nostra cucina: tante verdure, i funghi che crescono nei boschi, il midollo per arricchirlo, e poi la carne che ci cuoce dentro per cedere sapori e succhi, ma poi viene servita come secondo a parte. Questo sugo e poi i ravioli preparati usando la carne cotta in esso sono il piatto tradizionale per il pranzo di Natale. Essendo una ricetta tradizionale che prepariamo da tempo noi non la facciamo pesando gli ingredienti e ne facciamo una grande quantità, come nelle foto, comunque nella lista degli ingredienti vi diamo i pesi precisi per 4/6 persone.

Ingredienti per il sugo di carne alla genovese (tocco di carne)
(dosi per 4/6 persone)

  •  sugo di carne genovese
  • ingredienti sugo di carne genovese
  • funghi secchi
  • verdure
  • tritate le verdure
Guarda le foto e leggi l'articolo

Cucina abruzzese: il parrozzo

il parrozzo pescarese dolce natalizio

Oggi vi “regaliamo” la ricetta del parrozzo originale dolce natalizio tipico della cucina abruzzese, suggerita dalla nostra amica Maria Antonietta di Pescara. Questo dolce dal gusto strepitoso è facile da preparare e il risultato è una cupola profumata di mandorle ricoperta di cioccolato fondente. Questa ricetta ha una storia relativamente recente: infatti il parrozzo è stato inventato dal pasticciere pescarese, Luigi D’Amico, all’inizio del secolo scorso, che voleva creare un dolce simile ad pane rustico, quindi detto pane rozzo e poi parrozzo. Gli ingredienti sono semolino, uova, zucchero e mandorle tritate, da mescolare con sapienza per ottenere l’impasto morbido che, una volta cotto nello stampo semisferico, sarà ricoperto da una colata di goloso cioccolato.

Ingredienti per il parrozzo (dosi per una torta):

Leggi l'articolo

Dolci di Natale: il vero Pandolce genovese

Pandolce

Tra i dolci di Natale il pandolce è una sinfonia di profumi e sapori: il cedro e l’arancia candita, l’acqua di fiori d’arancio, i semi di finocchio, l’uvetta e i pinoli (che in un dolce genovese non possono mancare). Tutto questo ben di Dio è poi incorporato in una pasta ricca di burro, friabile, nel caso del pandolce basso, oppure morbida ma consistente, nel pandolce alto. Il pandolce è il dolce di Natale a Genova ed in Liguria, e la tradizione richiede di portarlo in tavola con sopra un rametto di alloro, e che sia il più giovane a tavola a tagliarlo, e il più anziano a distribuire le fette ai commensali.

  • Il pandolce genovese pronto
  • Ingredienti per il pandolce
  • Lievito di birra
  • Sciogliete il lievito di birra
  • Pesate la farina
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta Mostaccioli napoletani: dolce natalizio tipico

mostaccioli campani ricoperti di cioccolato

I mostaccioli napoletani sono dei dolci natalizi immancabili sulle tavole campane il giorno di Natale e per tutte le feste. Si preparano molto spesso in casa, seguendo la ricetta tradizionale della famiglia, e in gran quantità, perché si conservano bene e a lungo. L’esecuzione della ricetta è semplice e non richiede particolari competenze culinarie: mescolare farina, zucchero, cacao amaro e mandorle tritate insieme a miele, caffè e succo di due arance, per ottenere un composto omogeneo e morbido, da aromatizzare con la cannella, mentre l’ammoniaca li renderà morbidi. Va poi ricavata una sfoglia da suddividere nelle classiche forme romboidali dei mostaccioli. E non dimenticate la classica copertura di cioccolato fondente.

Leggi l'articolo

Cucina ligure: la cima

La cima genovese

La cima è uno dei tanti capolavori della cucina genovese, non siamo esagerati ce ne sono tanti di piatti capolavori nella nostra cucina, che con prodotti poveri costruiscono perfette armonie di sapori e profumi. La cima è un sacchetto fatto cucendo la pancia di vitello e riempiendolo di uova, verdure, formaggio e poche cose che arrivano dal quinto quarto, e con il tutto profumato dalla maggiorana e da un’ombra di aglio. La cima viene cotta in brodo, fatta raffreddare sotto un peso, ed infine servita tagliata a fette ed accompagnata dalla salsa verde genovese. A Genova non manca mai sulle tavole della festa, come per il pranzo di Natale e di Pasqua.

Ingredienti per la cima

  • cima alla genovese  con bagnetto
  • verdure per la cima alla genovese
  • pulite le carote
  • cucoete le carote
  • carciofi per la cima alla genovese
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta Turdilli: dolce natalizio calabrese

turdilli dolce calabrese natale

I turdilli è o meglio sono un goloso dolce natalizio tradizionale calabrese, ricco e diciamolo pure un po’ calorico, infatti si tratta di una specie di gnocchi dolci fritti e poi cosparsi con il miele, e decorati con confettini colorati. Ma per le feste di Natale, vale veramente la pena di prepararli, anche per gustare un dolce natalizio tradizionale, magari semplice o povero se volete, ma sicuramente migliore di tanti prodotti ricchi di grassi e zuccheri dalle molto dubbie origini, mentre qui trovate olio vegetale e miele.

Ingredienti per i turdilli

Leggi l'articolo

La ricetta per il panettone senza lievito, o panettone Marietta

Panettone Marietta

Ecco la ricetta del panettone senza lievito, o meglio senza lievito di birra per gli intolleranti o allergici. Si tratta del famoso panettone Marietta dell’Artusi, dove la Marietta era la fedele cuoca che lo aiutava in cucina e realizzare le sue ricette, e questa ricetta le è stata dedicata come dimostrazione di riconoscenza e apprezamento delle capacità culinarie. Noi abbiamo voluto provarla e, sempre secondo noi e i nostri ospiti, il risultato è ottimo, ma soprattutto concordiamo con l’Artusi che prepararlo “richiede poco impazzamento”, infatti diversamente dal classico panettone milanese si prepara in poco tempo e senza troppi problemi.

Ingredienti per il panettone Marietta (dosi per un panettone di circa mezzo kilo)

  • La ricetta del panettone senza lievito
  • Ingredienti per il panettone senza lievito
  • Cremor tartaro e bicarbonato di soda
  • Canditi e uvetta per il panettone
  • Uova, zucchero e burro
Guarda le foto e leggi l'articolo

Tortellini in brodo di carne

tortellini in brodo tradizionali

Ecco la vera e tradizionale ricetta dei tortellini in brodo di carne tipici della cucina bolognese per tutti quelli che adorano questo formato di pasta all’uovo e vogliono fare a casa un’ottimo primo piatto della grande tradizione emiliana. Per chi non lo sapesse, i tortellini sono bolognesi per eccellenza anche se Modena ne contende il primato: si tratta di piccoli involucri di pasta fresca all’uovo tirata sottile, farciti con un ripieno che fino ad anni recenti era considerato segreto. Negli anni ’60 la Confraternita del Tortellino ne fece codificare la ricetta e la depositò chiusa in cassaforte presso la Camera di Commercio di Bologna. Ogni famiglia però tiene una sua speciale ricetta e io vi propongo questa, frutto delle mie frequentazioni con amici bolognesi doc. Una delle caratteristiche dei tortellini è che devono categoricamente essere inferiori ai 3 cm di lato per poter essere raccolti in tanti in un cucchiaio e vanno consumati solo in brodo perchè gli altri condimenti sarebbero troppo invadenti a livello di sapore. I bolognesi amano credere che i tortellini rappresentino la forma dell’ombelico delle loro floride donne.

Leggi l'articolo

Panettone

Come presentare il panettone

Vi proponiamo la ricetta del panettone se volete provare a farlo con le vostre mani, anche se ora non sembra essere più il principe dei dolci di Natale, sorpassato dal pandoro. Con questa ricetta potrete preparare il classico panettone milanese, ricco di burro e arricchito solo con l’uvetta e i canditi. Vi avvertiamo che non è facile ottenere in casa i risultati di una buona pasticceria artigianale la prima volta che proverete a farlo, perchè, come per tutti i dolci lievitati, per farli bene ci vuole un po’ di pratica. Vi suggeriamo comunque di usare una buona impastatrice a gancio e di cuocere il vostro panettone artigianale nel forno di un panificio, come facevano le nostre nonne.

  • Panettone milanese artigianale
  • Panettone con zucchero a velo
  • Panettone con cioccolato e canditi
  • Panettone con canditi
  • Panettone con presepe
  • Panettone fetta
Guarda le foto e leggi l'articolo

Pranzo di Natale: il cappon magro

Cappon magro

Il cappon magro è il trionfo della cucina ligure, un trionfo di magro come è tutta la nostra cucina: verdure, di tanti tipi, pesci, erbe aromatiche ed il nostro inimitabile olio. Il nome di questo piatto racchiude l’essenza della nostra cucina, infatti a Natale il cappone (inteso di senso di gallo castrato) veniva rimpiazzato da questa stupenda creazione fatta con i “poveri” prodotti della nostra terra e del nostro mare.

Ingredienti per il cappon magro (dosi per 12 persone)

  • cappon magro
  • aragosta
  • gallette del marinaio
  • gamberi
  • scampi
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta della pignolata calabrese per le feste di Natale

pignolata calabrese

La pignolata calabrese è un dolce di Natale, semplice da realizzare, molto amato soprattutto dai bambini e che può essere preparato in pochissimo tempo anche per Carnevale. La ricetta è nota in tutta Italia e possiede nomi differenti man mano che ci si sposta da una regione all’altra; anche nella stessa Calabria c’è una ricetta smile per i turdilli. Si tratta di piccoli gnocchetti di pasta dolce, fritti e successivamente cosparsi ancora tiepidi con il miele caldo e decorati con una cascata di codette colorate di zucchero.
Ingredienti per la pignolata calabrese

Leggi l'articolo

Le pettole pugliesi dolci

Pettole dolci

Le pettole pugliesi dolci sono delle frittelle fatte con un impasto a base di patate da mangiare spolverate di zucchero. La ricetta è molto semplice e queste frittelle possono essere cosparse di zucchero a velo, zucchero grezzo ma anche di nutella e altri ingredienti dolci come ad esempio la marmellata.

Leggi l'articolo
Seguici