Aprire le ostriche: l'attrezzatura necessaria

Le ostriche sono il cibo afrodisiaco per eccellenza, come sta confermando il nostro sondaggio, e quindi inseritele nel menu di San Valentino, sia al naturale, appena aperte, oppure cucinate, per esempio con lo Champagne. Ma, dovete aprirle, e questa operazione non è facilissima, sopratutto senza avere i giusti utensili. Vediamoli.

Continua a leggere

Continua a leggere

Per aprire le ostriche occorre un coltello con una corta lama molto robusta ed appuntita.

Continua a leggere

Leggi anche

aprire l’ostrica

Di solito, poi nei coltelli per ostriche è presente una protezione alla base della lama, per evitare che l’ostrica possa ferire la mano nel caso che il coltello scivoli sulla conchiglia.

Continua a leggere

Continua a leggere

apriostriche apri ostriche

Potete trovare questi coltelli apri ostriche in varie forme e materiali, come acciaio e gomma, ma se volete potete trovarne anche in materiali preziosi, come questo dal manico in corno, oppure in argento.

apri ostriche manico di corno

Continua a leggere

Continua a leggere

Per proteggere la mano che tiene l’ostrica da accidentali ferite fatte con l’apriostrica sono disponibili dei guanti di maglia di acciaio, simili a quelli delle armature dei cavalieri antichi. Se siete appassionati di ostriche vi consigliamo di procurarvelo.

guanto d’acciaio

Continua a leggere

Continua a leggere

In commercio esistono poi degli attrezzi che dovrebbero automatizzare l’apertura delle ostriche senza fatica e senza rischi. Per esempio questo:

apri ostriche automatico

Noi non li abbiamo mai provati, e non sappiamo dirvi quanto siano funzionali.

Continua a leggere

 
Se non avete gli attrezzi appositi, potete aprire le ostriche usando un coltello dalla lama robusta e corta, e proteggervi le mani avvolgendole con degli strofinacci. Ma vogliamo dirlo ancora, sia con gli utensili appositi o senza, fate molta attenzione.
 
Foto da www.gpandme.it, www.scottiknives.com, www.rgcom.it, www.fornari1905.com, www.afcoltelli.it, www.pescheriasatalino.it/

Parole di GIeGI

Da non perdere