Come fare un perfetto uovo affogato

Vogliamo farvi vedere per mezzo di un video come fare un perfetto uovo affogato. Il procedimento non è difficile ma come tante cose occorre un po’ di pratica, i primo magari non verrà perfetto, ma poi vedrete che verranno benissimo. Le uova affogate sono ben digeribili, visto che come in quelle alla coque l’albume è cotto mentre il tuorlo è ancora liquido, e non si devono aggiungere grassi durante la cottura. Ci sono tanti modi poi di servire le uova affogate, per esempio alla benedettina, oppure deponetele sopra a dell’insalata verde o a una tartare di pomodoro condita con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Continua a leggere


Vi servono delle uova ben fresche a temperatura ambiente, dell’aceto bianco, e del ghiaccio.
 

Continua a leggere

Preparate una ciotola piena di acqua e ghiaccio a portata di mano.
 

Continua a leggere

Mettete sul fuoco un tegame largo e basso pieno di acqua e portatela ad ebollizione, ma l’ebollizione deve essere appena accennata, diciamo che l’acqua deve fremere appena.
 

Versate un po’ di aceto bianco nell’acqua e mescolate per dissolverlo omogeneamente, infatti l’aceto aiuta la coagulazione dell’albume.
 

Continua a leggere

Continua a leggere

Rompete un uovo in una ciotola bassa o in un piattino, e con delicatezza versatelo nel tegame; con una schiumarola cercate di fare in modo che l’albume stia compatto e non si disperda.
 

Poi coprite il tegame con un coperchio, e fate cuocere tra due e quattro minuti complessivamente, il tempo dipende dalle dimensioni dell’uovo.
 

Con la schiumarola togliete l’uovo dal tegame, e passatelo per un minuto nell’acqua e ghiaccio per fermare la cottura. Scolatelo e asciugatelo delicatamente con carta da cucina o con uno strofinaccio.
 

Continua a leggere

Continua a leggere

Le uova affogate si possono preparare in anticipo e consumarle a temperatura ambiente o intiepidite.
 

Servite le uova affogate accompagnate da salse e verdure a piacere; tra gli abbinamenti più gustosi vi consigliamo le uova benedettine, oppure adagiate su un’insalata verde o su una tartare di pomodoro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di GIeGI

Da non perdere