I Primi d'Italia 2018: XX edizione per il Festival di Foligno

festival primi d'italia foligno 2018

Continua a leggere

Il Festival Primi d’Italia torna a Foligno dal 27 al 30 settembre 2018. La XX edizione della kermesse godereccia si apre con tante novità che coinvolgono ospiti e pubblico.

Continua a leggere

Durante i quattro giorni del Festival dedicato ai primi piatti, le strade di Foligno, ridente cittadina umbra, si animeranno di convivialità, divertimento e mix di sapori. Per la 20esima edizione del Festival Primi d’Italia i Villaggi del Gusto saranno 16: ogni villaggio sarà dedicato a una specialità con anche una parte dedicata alla cucina spagnola e quindi alla paella e poi un intero villaggio nelle mani di Anna Moroni de ‘La prova del cuoco’.

Continua a leggere

Ritornano anche le cene ‘A tavola con le stelle’ che quest’anno vedono coinvolti tre nomi femminili importanti della cucina italiana: in apertura il 27 settembre la protagonista sarà Viviana Varese del ristorante Alice di Milano, il 28 settembre ci sarà Cristina Bowerman della Glass Hostaria di Roma mentre il 28 settembre Baracchi del Relais Il Falconiere di Cortona.

La novità vera e propria dell’edizione 2018 riguarda un intero Villaggio del Gusto dedicato ai vini e presenziato da Bicerin Milano, enoteca e winebistrot del capoluogo lombardo, con due degustazioni previste e dedicate ai vini bianchi umbri e ai rossi della cantina Fongoli di Montefalco. Per gli spettatori junior invece sarà possibile pranzare insieme a Masha&Orso e assistere a un loro spettacolo domenica 30 settembre, mentre per gli adulti il Festival Primi d’Italia ha in calendario tanti appuntamenti da non perdere con nomi di spicco della musica e della tv come Anna Tatangelo, Gianluca Impastato e Giovanni Ciacci.

Continua a leggere

Continua a leggere

Tanti eventi e tante novità per quattro giorni all’insegna del divertimento e del gusto nella cittadina umbra raggiungibile anche in treno fino a Perugia: grazie a un accordo con Trenitalia sarà possibile avere, per chi viaggia in treno, un 30% di sconto sugli ingressi agli eventi a numero chiuso e un 50% di sconto per il biglietto di ingresso dei musei umbri partecipanti all’iniziativa.

Parole di Angela Bruno

Da non perdere